Torna la Superlega: come funziona e quando parte

La Superlega è diventata realtà, ma non in Europa: ecco come funziona, quando parte e come si svilupperà nei prossimi anni.

L’estate araba ha spaventato molti tifosi e addetti ai lavori legati al mondo del calcio europeo. L’attacco saudita al calcio del Vecchio Continente, portato avanti a suon di petroldollari da quattro big della Saudi Pro League di proprietà del fondo PIF ha portato molti tifosi e commentatori a rimpiangere la cara vecchia Superlega, quella competizione basata su principi alquanto antisportivi che top club come Juventus, Real Madrid e Barcellona avrebbero tanto voluto far partire già da un paio d’anni.

Superlega africana
Nasce la Superlega: come funziona (Ansa) – Calciomercatonews.com

Per ora il progetto in Europa non è rinato, nonostante la paura che il calcio possa perdere la propria centralità a favore di un campionato saudita sempre più ricco di stelle e talenti. C’è però chi ha scelto di portarsi avanti, e in un altro angolo del pianeta sta per dare effettivamente il via a una Superlega.

A lanciarsi in questa nuova ambiziosa avventura, con il benestare della FIFA e del presidente Gianni Infantino, è stato il calcio africano. Grazie a un accordo tra la CAF (l’organo calcistico africano), guidata dal presidente Patrice Motsepe, e la Federazione internazionale, nel prossimo mese di ottobre prenderà finalmente il via l’African Football League, una vera e propria Superlega dai ritmi africani.

La prima edizione sarà infatti giocata da otto squadre, le migliori del continente africano, selezionate tra tre blocchi regionali: il Nord, il Centro-Ovest e il Sud-Est. Ma il progetto è destinato ad arricchirsi e a diventare ben più affascinante già dal prossimo anno.

La Superlega nasce, ma in Africa: ecco come funziona

Non sappiamo se sarà un progetto destinato a togliere prestigio e importanza alla CAF Champions League, la Champions africana, ma di certo ha delle ambizioni molto importanti, probabilmente dettate anche dall’esigenza di attrarre nuovi spettatori tra gli appassionati di calcio, soprattutto tra quelli della stessa Africa, spesso più attratti dalle grandi partite del calcio internazionale che non dalle gare ‘di casa’.

Superlega in Africa
Al via la Superlega, ma solo in Africa: come funziona (Ansa) – Calciomercatonews.com

A questa prima edizione, che potremmo definire ‘pilota’, prenderanno parte per l’Africa del Nord l’Al-Ahly del Cairo (la seconda squadra più titolata al mondo dopo il Real Madrid), l’Esperance Sportive de Tunis e il Wydad Athletic Club di Casablanca, per il Centro-Ovest l’Enyimba di Aba (Nigeria) e il Toutu Puissant Mazembe di Lubumbashi (Repubblica Democratica del Congo), per il Sud-Est il Mamelodi Sundowns di Pretoria (Sudafrica), l’Atletico Petroleos de Luanda (Angola) e il Simba Sports Club di Dar es Salaam (Tanzania).

La manifestazione si svolgerà in maniera molto rapida. Si comincerà con quarti di finale che si disputeranno in gara secca. Le semifinali e la finale saranno invece giocate con andata e ritorno. La partenza è prevista per il 20 ottobre, mentre le date delle finali sono state fissate al 5 novembre e all’11 dello stesso mese.

Ma si tratta solo di un’edizione di prova. Il prossimo anno le ambizioni saliranno e la Superlega africana darà il benvenuto a molte più squadre. Parteciperanno infatti le 24 squadre africane con il ranking più alto. In questo modo la competizione diventerà probabilmente molto più avvincente. Quale sarà però l’impatto di questa nuova competizione sulla storia del calcio africano e sul prestigio della Champions lo scopriremo solo col tempo.

Impostazioni privacy