Home Archivio articoli Napoli-Inter, scambio Insigne-Icardi: tutti i retroscena dell’affare

Napoli-Inter, scambio Insigne-Icardi: tutti i retroscena dell’affare

CONDIVIDI
Insigne Icardi Inter Napoli
Insigne-Icardi (Getty Images)

Due protagonisti della Serie A, Insigne e Icardi, sono anche i protagonisti di diverse voci di calciomercato che parlano di un possibile scambio.

Due strade che corrono parallele. Da una parte il campionato di Serie A, con la Juventus in testa a punteggio pieno dopo sette giornate e dietro tutte le altre. Dall’altra il calciomercato, che non si ferma mai, proponendo soluzioni inaspettate alle esigenze delle diverse squadre. L’ultima coinvolge proprio due protagonisti assoluti del campionato italiano:Lorenzo Insigne, attaccante del Napoli e Mauro Icardi, bomber dell’Inter. Il calciatore azzurro sta vivendo un momento magico, e sotto la guida di Ancelotti sta trascinando la squadra in Serie A e in Champions League. Il nerazzurro, invece, non ha ancora raggiunto gli standard di rendimento a cui siamo abituati, ma la sua zampata si è rivelata vincente in Europa. Proprio adesso che De Laurentiis ha fissato il prezzo di Insigne a 200 milioni di euro, sarebbe così insensato pensare ad un possibile scambio tra i due campioni?

Scambio Insigne-Icardi: affare “quasi” fatto

Insigne Napoli
Lorenzo Insigne, calciomercato Napoli (Getty Images)

In realtà l’idea di uno scambio tra Insigne e Icardi non è nuova. Due stagioni fa l’attaccante argentino era vicinissimo agli azzurri. La squadra partenopea, dopo aver ceduto Higuain alla Juventus, aveva avanzato la sua offerta all’Inter di 60 milioni di euro più due di bonus. La società milanese aveva temporeggiato, insistendo sulla volontà di non cederlo e cercando una soluzione per guadagnare il più possibile dall’operazione attraverso l’inserimento di qualche contropartita tecnica. Inizialmente si era parlato di Gabbiadini, ma alcuni dirigenti nerazzurri avevano insistito per virare su Insigne. All’epoca il giocatore viveva un momento di forte insoddisfazione su cui fare leva. Tra una proposta e l’altra si era profilata l’idea di un possibile scambio, considerate le qualità tecniche e il rendimento dei due attaccanti. Poi il progetto fu accantonato, ma mai davvero dimenticato.

Alessandra Curcio