Juventus, dal nuovo allenatore a Pogba: le rivelazioni di Paratici

La Juventus guarda al futuro, con il nuovo allenatore che sostituirà Allegri che verrà annunciato nei prossimi giorni. Di questo e molto altro ha parlato Paratici. 

Paratici Juventus allenatore Real
Paratici

Ancora gli ultimi dubbi da fugare prima dell’annuncio del nuovo allenatore in casa Juventus. Il favoritissimo resta Maurizio Sarri ma dell’ufficialità per forza di cose ancora nessuna traccia. Poi sarà tempo di fiondarsi sul calciomercato per potenziare al meglio la rosa per tornare alla carica verso l’obiettivo Champions. Proprio del nuovo allenatore ha parlato oggi all’evento ‘Football Leader’ Fabio Paratici: “Abbiamo un range di allenatori da valutare, abbiamo le idee chiare e ci stiamo lavorando. Non saprei dire quando, ma siamo tranquilli. Torino è il posto giusto? Sicuramente in Italia si mangia bene”. Tutti gli indizi portano comunque a Maurizio Sarri, soprattutto dopo le parole di questa mattina. Paratici poi dovrà concentrarsi sul mercato con diversi nomi che potrebbe tornare in auge tra cui il sogno Pogba: “Sicuramente abbiamo una squadra competitiva e per quel che riguarda il mercato aspettiamo il nome dell’allenatore. Faremo tutte le valutazioni necessarie dopo averlo annunciato”.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Calciomercato Juventus, Paratici e i giocatori del Real Madrid

Oltre al complicatissimo Pogba nelle scorse settimane si è parlato molto di alcuni calciatori del Real Madrid che potrebbero tornare di moda. Da Isco ad Asensio passando per il colombiano James Rodriguez. In particolare il colombiano e lo spagnolo sembrano destinati all’addio e con l’arrivo ormai imminente di Hazard potrebbero essere presto liberati.

Leggi anche–> Juventus, dubbio tra i pali: da Perin al pupillo di Sarri

Una considerazioni Paratici l’ha riservata anche al mercato in ottica Real: “Sui giocatori del Real Madrid aspettiamo di parlarne con il nuovo allenatore e fare con lui le valutazioni ed eventuali modifiche”. Tutto aperto dunque ma prima bisognerà attendere il nome del prossimo tecnico.

G.B.