Home Mercato Juventus Juventus, Higuain gol e tanta voglia: Sarri lo esalta. Possibilità di trattenerlo?

Juventus, Higuain gol e tanta voglia: Sarri lo esalta. Possibilità di trattenerlo?

CONDIVIDI

Un gol contro il Tottenham per conquistarsi la conferma con la Juventus? Nel post-partita sono arrivati gli elogi di Maurizio Sarri per Gonzalo Higuain: sempre più lontano Mandzukic

Higuain
(Getty Images)

Gonzalo Higuain vuole continuare a stupire tutti. Dopo il doppio prestito della scorsa stagione (prima Milan, poi Chelsea) l’attaccante argentino, di proprietà della Juventus, è tornato a Torino per aggregarsi alla compagine bianconera in attesa di conoscere il suo futuro. Ma nel primo test amichevole contro il Tottenham “El Pipita”, partito inizialmente dalla panchina, ha messo a segno il gol del momentaneo 1-1 facendo esultare i tifosi della Juventus. Il suo futuro sembrava già segnata con l’addio di Higuain a partire dalle prossime settimana, ma ora invece le dinamiche potrebbero cambiare improvvisamente. Va, in primis, convinta la società che avrebbe avuto un colloquio con lo stesso giocatore poco prima del fischio d’inizio della sfida con il club inglese.

Nel post-partita, invece, sono arrivati gli elogi dello stesso Maurizio Sarri, da sempre innamorato delle caratteristiche del centravanti sudamericano che si abbinano perfettamente al suo tipo di gioco: “”L’atteggiamento è l’aspetto positivo. Si sta allenato bene e contro il Tottenham ha fatto bene. E’ vero che ha dalla sua meno inattività rispetto ai compagni, visto che nella scorsa stagione ha giocato partite importanti fino a fine maggio, mentre la Juve non aveva più nulla da chiedere all’annata e sta beneficiando di questa cosa, ma al di là del goal e della prestazione è l’atteggiamento in allenamento che è molto positivo”.

Per tutte le ultime notizie sul mercato della Juventus CLICCA QUI

Juventus, non solo Higuain: anche Mandzukic verso l’addio

L’allenatore toscano non ha lasciato trasparire le prossime mosse della compagine bianconera nel post-partita: “Io non voglio occuparmene, la mia visione è diversa rispetto a chi è addetto a farlo. Abbiamo una rosa ampia in certe aree e ristretta in altre. Ho sette giocatori a Torino infortunati ed altri cinque che devono ancora tornare. Qualcuno arriverà ancora, ma certamente altri andranno via”. Sul punto di partenza ci sarebbe anche Mario Mandzukic, schierato dal primo minuto da Sarri nel ruolo di prima punta nel 4-3-3. Ormai l’ariete croato era abituato a giocare sull’esterno sinistro soprattutto per apportare fisicità nel reparto offensivo sotto la gestione Allegri. Ora le cose sono cambiare e così il centravanti della Juventus potrebbe dire addio nei prossimi giorni.

 

S.I.