Home Mercato Milan, asse caldo con la Spagna: i movimenti e le novità in...

Milan, asse caldo con la Spagna: i movimenti e le novità in attacco

CONDIVIDI

Il Milan deve sistemare gli ultimi tasselli in attacco: André Silva può tornare al Siviglia, il Real Madrid può proporre Mariano Diaz

calciomercato Roma Mariano Diaz Real Madrid
Mariano Diaz (Getty Images)

Il Milan è alle prese con la questione attaccanti. Il calciomercato rossonero può dirsi quasi concluso, con Giampaolo che ha praticamente a disposizione già quella che sarà la squadra titolare. L’unica pedina che la dirigenza vorrebbe ancora aggiungere alla rosa è Angel Correa dell’Atletico Madrid. Ad ora la fase di stallo continua, ma il Milan non ha particolare fretta perché non ha necessità di acquistare. Anzi, l’obiettivo è prima cedere.

Leggi anche —–> Calciomercato Milan, si chiude per Correa: fumata bianca in arrivo?

Milan, il Real Madrid propone Mariano Diaz. Siviglia di nuovo su André Silva

In questo senso l’indiziato numero uno per la partenza in casa Milan è sempre André Silva, per cui è saltato il trasferimento al Monaco. Il portoghese viene regolarmente convocato da Giampaolo, anche se non sembra affatto integrato nel progetto del tecnico. Per questo motivo si stanno facendo avanti altre candidate: si era parlato di Valencia, ma il tecnico Marcelino non avrebbe dato il gradimento per il giocatore. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, Jorge Mendes sta parlando con il Siviglia in queste ore.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Gli andalusi potrebbero puntare a un ritorno di André Silva dopo il mancato riscatto al termine della scorsa stagione. L’allenatore è cambiato (ora c’è Lopetegui) e Monchi ha avviato i contatti. L’asse con la Spagna, però, resta caldissimo. Nei prossimi giorni, infatti, è in programma un incontro di mercato tra il Milan e il Real Madrid: in questa occasione i Blancos sono pronti a offrire il cartellino di Mariano Diaz. Il classe ’93, accostato lungamento anche alla Roma, è un esubero e guadagna circa 2,5 milioni. L’ingaggio, quindi, sarebbe alla portata, unitamente alla carta d’identità che dice 26 anni.

F.I.