Home Mercato Juventus Juventus, Bernardeschi: rinascita grazie a Sarri e Mancini

Juventus, Bernardeschi: rinascita grazie a Sarri e Mancini

CONDIVIDI

Dopo un inizio di stagione stentato, Federico Bernardeschi sembra in grande ripresa. La fiducia di Sarri e di Mancini stanno rivitalizzando il giocatore  

Federico Bernardeschi Juventus (Getty Images)

Salvo sorprese dell’ultima ora, questa sera contro il Bologna Bernardeschi figurerà tra i titolari. Sarebbe la terza volta consecutiva che Sarri gli da fiducia dall’inizio. Nella trasferta di Parma, all’esordio in campionato, il giocatore entra a sette minuti dalla fine, al posto di Higuain. Seconda giornata, scontro diretto contro il Napoli, Bernardeschi resta in panchina per tutta la gara. A Firenze, l’ex di turno viene escluso ancora una volta dall’undici titolare, ma entra dopo 9 minuti grazie all’infortunio di Douglas Costa. Panchina totale nelle due gare successive contro Verona e Atletico Madrid. Due spezzoni di partita a Brescia e con la Spal, impiegato rispettivamente 21 e 25 minuti, in entrambi casi al posto di Ramsey.

Per tutte le ultime notizie di calciomercato CLICCA QUI!

Juventus, Sarri e Mancini nella svolta di Bernardeschi

Il tecnico bianconero è stato chiaro, definendo il giocatore trequartista nel 4-3-1-2, adottato dopo l’infortunio di Costa. Contro il Bayer Leverkusen per Bernardeschi arriva la prima da titolare in stagione, sostituito al 78mo da Ramsey. Contro l’Inter la conferma, anche per un problema muscolare accusato dal gallese durante il riscaldamento. Il giocatore risulta prezioso nel soffocare la fonte di gioco nerazzurra, Brozovic. A mezz’ora dalla fine l’ex viola lascia il campo a Higuain, poi decisivo. La Nazionale ha fatto il resto: contro la Grecia Bernardeschi subentra a Chiesa e firma il raddoppio, mentre in casa del Liechtenstein, Mancini lo schiera titolare e lui lo ripaga aprendo la goleada dopo soli 2 minuti. Malgrado tutto, non tramontano le voci di mercato. 

Q.G.