Serie A, intera categoria al fallimento | “Dovremo vendere i migliori”

È un momento difficile per la Serie A a causa dell’emergenza coronavirus. Club preoccupati, i big potrebbero essere ceduti

Sibilia
Pallone Serie A (Getty Images)

L’emergenza coronavirus è sbarcata in Italia ormai due mesi fa ed è ancora difficile ipotizzare a breve una normale ripresa della vita. Ci sono dei miglioramenti ogni giorno e il numero dei casi è in calo, però ancora non ci sono i presupposti per riaprire tutte le attività presenti nel paese.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, valzer degli esterni | Nuovo super intreccio con il Barcellona

Il mondo del calcio è ormai fermo da ormai oltre un mese e mezzo e i vertici delle varie leghe lavorano quotidianamente per trovare un modo per far rotolare nuovamente il pallone all’interno del rettangolo verde. È difficile affermare con certezza quando tutto ripartirà, ma l’obiettivo è quello di far riprendere gli allenamenti verso il 18 maggio per poi giocare il campionato per l’inizio di giugno in modo da ridurre il più possibile le perdite economiche causate da questa crisi.

LEGGI ANCHE >>> Serie A, proposta shock | “Juve-Lazio finale scudetto”

Serie A, un club di primo piano: “Se non si riparte dobbiamo vendere i nostri migliori giocatori”

Serie A Cellino Brescia Lotito
Pallone Serie A (Getty Images)

La Repubblica ha parlato della Serie A e ha fatto il punto riguardante la situazione economica, che è il tema centrale che spinge la Lega a lavorare per ripartire. Sono ben dieci le società che, secondo quanto riportato dal giornale, starebbero preparando un documento per spiegare i possibili danni causati da una mancata ripresa del campionato, che potrebbe portare anche al fallimento dell’intera categoria.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Inter, doppia beffa da Lampard per l’attacco!

Tra queste società c’è anche un club di primo piano, di cui non viene rivelato il nome, che avrebbe svelato che “se non si gioca ancora, dovremo vendere i nostri migliori calciatori“. Questa situazione coinvolge ogni ambito del mondo del calcio e i dubbi riguardano anche la situazione dei diritti tv.

Serie A Coronavirus Rezza
Stadio Tardini (Getty Images)

L’unica soluzione a tutte queste problematiche, dunque, sembrerebbe quella di far ripartire la Serie A con la massima tutela per ogni calciatore.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE:

Serie A, ripresa allenamenti | L’annuncio di Conte per le nuove date

Calciomercato Juventus, rinnovo bloccato | Paratici ci prova!