Diritti tv, Dazn sbaraglia la concorrenza | De Siervo: “Scelta all’avanguardia”

Luigi De Siervo, amministratore delegato della Lega Serie A, ha espresso la sua opinione sull’acquisizione dei diritti tv da parte di Dazn 

San Siro (Getty Images)

La giornata di venerdì 26 marzo 2021 rappresenta una data storica in tema di calcio e diritti tv: ‘Dazn‘ si è infatti aggiudicata l’assegnazione dei pacchetti 1 e 3 per 840 milioni di Euro a stagione e con essi la possibilità di trasmettere sette partite a giornata in esclusiva e tre in co-esclusiva. Una rivoluzione epocale per l’Italia, ma carica di incertezze, con il calcio della Serie A che sarà interamente fruibile in streaming.

Serie A Dazn Liga TV
Pallone Serie A (Getty Images)

Diritti tv, l’opinione di De Siervo

La Lega Serie A si dice fiduciosa ed ottimista, così come rivelato dal suo amministratore delegato, Luigi De Siervo al termine della lunga giornata di votazione: “L’assegnazione ha visto convergere i voti di 16 squadre, ritrovando un consenso che era mancato nelle precedenti assemblee. Questa decisione porta la Lega Serie A all’avanguardia nel panorama mondiale“. Gli unici voti contrari sono arrivati da Crotone, Genoa, Sampdoria e Sassuolo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Milan, la scelta su Donnarumma | “Trovata la chiave”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Roma, futuro Fonseca | Interviene la dirigenza

Il dirigente ha poi aggiunto: “Questa scelta può avere una valenza sistemica per il Paese intero, costituendo un volano importante per accelerare il processo di digitalizzazione“. E proprio quest’ultimo punto ha causato visioni distorte sull’argomento: permangono dubbi sulla tenuta della rete, visto che – stando ai dati – il 60% della popolazione non usufruisce di servizi Internet su rete fissa.

Italian television presenter Diletta Leotta (Photo by Alberto PIZZOLI / AFP) (Photo by ALBERTO PIZZOLI/AFP via Getty Images)

Diritti tv, il messaggio di Dazn ai fruitori

Dazn lancia comunque un messaggio positivo e si dichiara pronto alla sfida. L’amministratore delegato di Dazn, Veronica Diquattro, ha infatti affermato: “L’esperienza del calcio in tv sarà più ricca ed interattiva, grazie all’integrazione di contenuti originali e nuove funzionalità“, aggiungendo: “Il calcio del futuro in tv non sarà più solo una visione, ma condivisione e interazione. E’ un cambio totale, sarà una visione ‘immersiva“.