L’evoluzione dell’attacco della Juventus | Addio a Morata

La Juventus potrebbe dire addio ad Alvaro Morata e puntare su Giacomo Raspadori, occhio anche all’evoluzione di Kean

L'evoluzione dell'attacco della Juventus | Addio a Morata
Kean © Getty Images

La Juventus inizia a godersi Moise Kean, che ha trovato la doppietta contro la Lituania con la maglia dell’Italia. Un primo assaggio di ciò che potrebbe essere l’attaccante italiano -pagato 7 milioni per il prestito e 28 per il riscatto- in maglia bianconera, considerando che c’è anche Alvaro Morata. Lo spagnolo è in prestito dall’Atletico Madrid, ma a fine anno è fissato il riscatto per 35 milioni di euro. I bianconeri vorrebbero uno sconto, anche perché hanno già speso 20 milioni di prestito biennale. Cifre che fanno male al bilancio, già provato dall’operazione Cristiano Ronaldo e dalla pandemia. Ma a questo punto, Morata potrebbe anche non essere riscattato e qui si aprirebbero nuovi scenari.

LEGGI ANCHE >>> La serata dei giovani: Kean e Raspadori protagonisti nel 5-0 alla Lituania

LEGGI ANCHE>>> Guardiola fa sul serio: il City pronto a fare follie per la stella della Juventus!

Juventus, con l’addio di Morata c’è Raspadori

Se Morata non verrà riscattato, la Juventus punterebbe forte su Giacomo Raspadori. L’attaccante del Sassuolo ha trovato il primo gol con la maglia della nazionale italiana contro la Lituana, proprio a casa sua, nel Mapei Stadium. Tra la Juve e il club neroverde i rapporti sono ottimi, lo dimostrano le operazioni effettuate negli ultimi anni. Ultima quella di Locatelli, e i bianconeri proverebbero a ripetere la stessa trattativa.

L'evoluzione dell'attacco della Juventus | Addio a Morata
Raspadori © Getty Images

L’Inter, che segue da tempo il giocatore, verrebbe tagliata fuori. La valutazione di Raspadori si aggira intorno ai 20-25 milioni di euro, ma è destinata a salire. In doppia cifra, Carnevali punterebbe a ricevere almeno 40 milioni.