Brahim Diaz non decolla, l’ex Psg diventa il jolly per il Milan

Brahim Diaz non convince in pieno ed allora il Milan si guarda attorno: occhio al jolly d’attacco, l’ex Paris Saint-Germain può essere il nome giusto

Il Milan ci ha puntato, ma finora i risultati non sono stati soddisfacenti. Brahim Diaz ha mancato l’appuntamento con il salto di qualità definitivo.

Brahim Diaz
Brahim Diaz © LaPresse

Il trequartista, di proprietà del Real Madrid, dopo un buon avvio di stagione ha tirato il freno. Lo stop per il Covid ha rappresentato una svolta in negativo per il 22enne di Malaga che non è riuscito più ad aver un rendimento elevato, facendo nascere qualche dubbio sul suo riscatto da parte dei rossoneri. Dubbi che stanno spingendo Maldini a guardarsi intorno. Al di là di Brahim Diaz, il Milan ha bisogno di darsi delle alternative sulla trequarti, anche perché quest’anno Pioli ha spesso utilizzato in quel ruolo anche Kessie che, salvo sorprese, a fine stagione andrà via a zero.

Ecco allora che i rossoneri si sono messi alla ricerca di un possibile rinforzo e gli occhi di Maldini e Massara si sono posati su un talento ex Paris Saint-Germain che sta incantando in Bundesliga. Il suo ruolino di marcia vale più di qualsiasi altra presentazione: venticinque gol e tredici assist nelle trentasei presenze stagionali tra campionato, Champions e coppe nazionali.

Calciomercato Milan, occhi su Nkunku: la valutazione

Nkunku
Nkunku © LaPresse

Il calciatore in questione è Christopher Nkunku, 24 anni, trequartista franco-ivoriano di proprietà del Lipsia. Il club tedesco lo ha pagato tredici milioni di euro due anni e mezzo fa per prenderlo dal Psg ed ora non vorrebbe disfarsene.

Difficile però resistere se a chiamare sono club importanti. Il Manchester United con Rangnick lo ha messo nel mirino, ma un profilo come il suo sarebbe perfetto per il Milan. La controindicazione? Il valore del calciatore con il Lipsia che difficilmente lo lascerà partire se non davanti ad una proposta tra i 40 e i 50 milioni di euro.

Cifra molto elevata ma giustificata dal rendimento ottimo avuto quest’anno dal trequartista. Dovesse continuare con questi numeri, la valutazione potrebbe schizzare ulteriormente verso l’alto. Il Milan intanto osserva e magari tra qualche mese farà partire l’assalto.