Juventus-Spezia, Allegri ‘bacchetta’ Vlahovic e Morata | Poi annuncio su Dybala

Le parole di Massimiliano Allegri al termine di Juventus-Spezia

La Juventus ha steso lo Spezia nel 28° turno di Serie A. Un match complicato, nel quale l’undici di Allegri non è riuscito a chiudere la partita, rimanendo pericolosamente sull’1-0 per più di un’ora di gioco. La vittoria è importantissima in ottica quarto posto (+6 su Roma e Atalanta quinte) e lascia qualche piccola speranza per lo scudetto.

Allegri Juventus Spezia
Max Allegri ©LaPresse

Il tecnico Massimiliano Allegri è intervenuto ai microfoni di Dazn al termine della partita, commentando il risultato finale: “Abbiamo fatto una buona partita, dovevamo chiuderla nel primo tempo. Nella ripresa eravamo stanchi, venivamo da tante partite e abbiamo tanti giocatori fuori”. Una vittoria di corto muso, in pieno stile Allegri: “Per arrivare agli obiettivi, c’è bisogno anche di soffrire. Non siamo ancora pronti per chiudere le partite prima ma ai ragazzi non posso dire nulla. Ora abbiamo sei giorni per recuperare, poi avremo Sampdoria, Villareal e Salernitana”.

Il quattordicesimo risultato utile consecutivo, proietta la Juventus a +6 da Roma e Atalanta, in linea con l’obiettivo della qualificazione alla Champions League: “I campionati si vincono attraverso queste partite, non ci sono match facili. Forse l’ambiente si era dimenticato, ma ne abbiamo passati di 1-0 giocando gli ultimi minuti arroccati”. Allegri ha elogiato i suoi uomini, a partire dalla difesa: “Rugani sta giocando bene, anche Danilo è stato straordinario. Spero che Bonucci e Chiellini rientrino presto, per farci respirare a livello fisico e mentale”. Su Arthur: “Ora sta molto bene, lui e Locatelli danno qualità. Rabiot ha corso tanto, poteva essere più lucido ma stasera non potevo chiedere di più”.

Juventus-Spezia, Allegri su Vlahovic, Dybala e Morata

Juventus Spezia Allegri
Esultanza Juventus ©LaPresse

Tre punti targati Morata. Lo spagnolo e Vlahovic non hanno ancora trovato il feeling secondo Allegri: “Dusan e Morata devono conoscersi meglio, a volte sono troppo vicini. Giocano l’uno per l’altro, si cercano fin troppo. Vlahovic ha fatto meglio nella ripresa”. Il mister livornese ha dribblato la domanda sul rinnovo di Dybala: “Sono dispiaciuto perchè non era a disposizione. Spero di averlo con il Villareal – prosegue il mister – . Le qualita tecniche di Paulo non si discutono, al contratto ci pensa la società”.