Allegri al Psg, la Juve sceglie il sostituto: “Non c’entra niente con la storia”

Massimiliano Allegri è sempre nel mirino delle big d’Europa: anche il PSG potrebbe pensare a lui per il post Pochettino

La Juventus dovrebbe così pensare al suo sostituto in casa bianconera: un profilo davvero interessante, ma che non c’entra con la storia del club bianconero.

allegri
allegri © LaPresse

Così il giornalista, Tony Damascelli, ai microfoni di Radio Radio ha parlato della possibilità di vedere Massimiliano Allegri al PSG dopo il fallimento in Champions di Pochettino: “Per Zidane è comprensibile, è campione del mondo. Per Allegri, si vede che ha buoni sponsor in Francia. Lui è capacissimo di gestire un gruppo di vedette. I qatarioti dopo il Mondiale vogliono vendere il Psg.

Successivamente ha aggiunto così il suo punto di vista per il post Allegri: “In Italia ha fatto il massimo, ha già dato, ha guadagnato. Al suo posto dico Dionisi, un nome che non c’entra niente con la storia della Juventus. La società deve decidere: o prendere un vecchio santone, e non esiste, o prende Guardiola, o prende un giovane che va pilotato. Non può farlo Nedved, non può farlo Cherubini, staremo a vedere quel che succederà in società”.

Calciomercato Juventus, la decisione della società per il futuro

nedved dirigenza juve
nedved dirigenza juve © LaPresse

Massimiliano Allegri ha sposato nuovamente il progetto bianconero per andare avanti fino in fondo. Così, dopo alcuni problemi iniziali, l’allenatore livornese è tornato protagonista anche dopo la grande sessione invernale di calciomercato con l’arrivo di Dusan Vlahovic. Per il futuro, in caso di addio di Allegri, la dirigenza potrebbe così pensare a profili interessanti  che stanno facendo molto bene in Serie A,  proprio come l’attuale allenatore del Sassuolo, Alessio Dionisi, che sta continuando il lavoro di Roberto De Zerbi.