Juve, doccia gelata: cambia tutto per il colpo a zero

L’affare a zero per la Juventus sembrava fatto, ma è arrivato un dietrofront importante che ha sparigliato completamente le carte in tavola

La Juventus continua ad attenzionare il mercato dei parametri zero. Per proseguire il progetto sostenibile intrapreso è necessario che la dirigenza riesca ad accaparrarsi i migliori svincolati sulla piazza così da poter dare aria alle casse e generare future plusvalenze.

Rudiger niente Juventus
Dirigenza Juventus © LaPresse

Tra i nomi più caldi c’è sicuramente quello di Antonio Rudiger. Il difensore attualmente in forza al Chelsea è un pallino della dirigenza bianconera che vorrebbe assicurarsene le prestazioni per la prossima stagione. Il suo contratto è in scadenza a giugno e la situazione dei Blues legata ad Abramovich è ancora in bilico.

Oltre alla Juventus sul giocatore ci sono anche Manchester United e PSG, entrambe alla ricerca di profili di spessore per la corsa all’Europa. Nonostante tutto questo, però, in Inghilterra il sentore è ben diverso e il futuro di Rudiger è tutt’altro che sicuro.

Clamoroso Rudiger, può restare al Chelsea

Rudiger resta al Chelsea, niente Juventus
Antonio Rudiger, Chelsea © LaPresse

Stando a quanto riporta la stampa inglese Rudiger sembrerebbe abbia intenzione di rimanere al Chelsea. Il tedesco pare essere tornato sui suoi passi nonostante la situazione e ora la possibilità di restare un altro anno a Londra non è completamente da scartare.

I Blues in ogni caso sono impossibilitati dal compiere qualsiasi movimento in questo periodo. Tra le sanzioni imposte dal Regno Unito a Roman Abramovich c’è anche l’impossibilità di offrire nuovi contratti ai dipendenti, legato ovviamente al generale congelamento dei conti del magnate russo.

La notizia avrebbe veramente del clamoroso. Lo scompiglio causato dalla situazione russo-ucraina sembrava avere come conseguenza una sorta di esodo dal Chelsea, ma l’idea di Rudiger va decisamente controcorrente. Per la Juventus non poter investire a parametro zero su un centrale del suo livello potrebbe significare un problema nel ricambio generazionale programmato.