Dybala dalla Juve all’Inter: pro e contro della Joya in nerazzurro

Paulo Dybala lascerà sicuramente la Juventus e potrebbe proseguire la sua carriera all’Inter: pro e contro del trasferimento in nerazzurro

Dybala è stato l’assoluto protagonista degli ultimi giorni e sarà certamente tra i profili più discussi nei prossimi mesi. Siamo giunti alla definitiva rottura con la Juventus, alquanto dolorosa visto che la separazione ufficiale avverrà a parametro zero a partire dal 1 luglio. Arrivabene ha chiuso la questione, spiegando davanti alle telecamere i motivi della scelta.

Juventus Dybala Inter
Paulo Dybala © LaPresse

“Con gli acquisti del calciomercato di gennaio, con l’arrivo di Vlahovic – ha dichiarato -, Dybala non era più centrale nel progetto tecnico”. Insomma, un repentino cambio di strategia quello della dirigenza torinese, la quale ha deciso di affidare le chiavi del proprio destino sportivo al bomber serbo ex Fiorentina sopra a tutti gli altri. Il piano divide i tifosi bianconeri, anche perché oggettivamente il trattamento ricevuto dalla Joya non è stato dei migliori. I rapporti tra le parti in gioco, non a caso, non si chiudono a meraviglia (per usare un eufemismo) e questo è un dato di fatto inequivocabile. L’avventura di Dybala alla Juventus è stata deludente nel complesso? Probabilmente sì, ma adesso è inutile stare a piangere sul latte versato. Per l’argentino è tempo di concentrare a pieno le forze sul suo futuro.

I pro e contro di Dybala all’Inter

Juventus Dybala Inter
Dybala © LaPresse

Quale squadra prenderà Dybala? Questa domanda scotta talmente tanto che il rischio di ustione è dietro l’angolo. Sappiamo bene che una soluzione reale potrebbe essere l’Inter di Marotta. La ‘Beneamata’ è concretamente interessata al classe ’93 e si aggiunge alle possibili pretendenti nella Liga e in Premier. Ma i nerazzurri sarebbero l’opzione giusta per la Joya e viceversa? Il 3-5-2 utilizzato da Simone Inzaghi senza dubbio esalterebbe le qualità dell’ex Palermo, che darebbe maggiore imprevedibilità in avanti e alzerebbe il livello tecnico del reparto d’attacco, a volte troppo carente su questi aspetti.

Dunque aumenterebbe sensibilmente il potenziale offensivo, con numeri di alta classe e fantasia che ridarebbero brillantezza alla manovra lombarda. Di contro, però, ci sarebbe una convivenza presumibilmente complicata con Lautaro Martinez. Sia da un punto di vista di caratteristiche che per l’aspetto economico, lo sbarco a Milano di Dybala porterebbe con ogni probabilità all’addio del ‘Toro’ (oltre a quello di Sanchez). Inoltre c’è da riflettere ovviamente sulla tenuta fisica del calciatore. Lui vorrebbe almeno un quinquennale da 7/7,5 milioni di euro netti a stagione. Di fronte a queste cifre le sue numerose assenze non possono non rappresentare un ostacolo, tenendo conto pure che il 15 novembre compirà 29 anni, perciò non è più un ragazzino. L’Inter comunque resta in agguato e continuerà a seguire molto da vicino gli sviluppi della vicenda. Ma l’acquisto, seppur a costo zero, è tutt’altro che scontato.