La Juve non si ferma: ‘formula alla Morata’ e colpo dal Milan

La Juventus saluterà non solo Chiellini e Dybala ma anche Alvaro Morata che non sarà riscattato dall’Atletico Madrid alle cifre inizialmente pattuite. Un vuoto che dovrà essere in qualche modo colmato dai bianconeri. Idea in Serie A 

Nella toccante serata dello Stadium contro la Lazio potrebbe essersi nascosto anche un terzo addio tra quelli di Chiellini e Dybala alla Juventus. Si tratta di Alvaro Morata, autore di un gol splendido contro i biancocelesti, e complessivamente capace di mettere a referto 12 reti e 9 assist, che però potrebbero anche non bastare per proseguire la propria avventura a Torino. Lo spagnolo era arrivato in prestito biennale con diritto di riscatto dall’Atletico Madrid ma alle condizioni economiche precedentemente stabilite non sembrano esserci i presupposti per proseguire insieme. Al netto di eventuali ribaltoni successivi dovrebbero quindi essere queste le ultime uscite juventine di Morata, che dovrebbe così salutare per la seconda volta la Torino bianconera con l’amaro in bocca.

Rebic erede di Morata: sgambetto al Milan
Alvaro Morata ©LaPresse

Una perdita che lascerà comunque un vuoto da colmare in casa Juve, al netto del rendimento altalenante dell’ex attaccante di Chelsea, Real e Atletico Madrid. Il progetto tecnico della compagine bianconera sta vivendo un altro periodo di cambiamento, con un calciomercato che va in altre direzioni rispetto a quanto impostato solamente un anno fa.

Calciomercato Juventus, il dopo Morata low cost può arrivare dalla Serie A: idea dal Milan

Rebic erede di Morata: sgambetto al Milan
Rebic ©LaPresse

La situazione relativa a Morata resta al momento complessa e la nuova Juventus di Allegri si guarda già intorno, con diversi nomi che circolano in questi giorni. Da Perisic a Di Maria per gli esterni fino a Pogba per il centrocampo, non va escluso però che in caso di addio definitivo dell’attaccante spagnolo, la società di Agnelli non vada a caccia di un altro calciatore con caratteristiche simili e dai costi non eccessivi.

Nel caso specifico dovrebbe trattarsi di un attaccante che possa giocare sia seconda punta, che ala in un tridente che eventualmente al centro. Con queste qualità in Serie A c’è anche Ante Rebic, autore di appena due gol in campionato, e reduce complessivamente da un’annata da dimenticare tra problemi fisici ed uno stato di forma altalenante. Il croato però rappresenta quel prototipo di calciatore e non sarebbe centralissimo per il futuro del Milan, nonostante un contratto fino al 2025. La Juventus però lo potrebbe gradire a buon mercato e solo con ‘formula alla Morata’.