Salta il riscatto, adesso l’incontro: due possibilità per Gollini

Innanzi al portiere dell’Atalanta si stagliano due diverse chance per il suo futuro, nessuna delle due prevede la permanenza in Premier League

Sole otto presenze con la maglia del Tottenham sono state un po’ poche. Forse era da mettere in conto tempo addietro, al momento della firma del prestito con l’Atalanta. Eppure Pierluigi Gollini ha saputo offrire sprazzi di buon calcio negli ultimi in quel che gli riesce meglio: tenere al sicuro la propria porta, qualsiasi squadra fosse.

Pierluigi Gollini ©LaPresse

La dirigenza inglese non ha però visto in lui nulla di eccezionale, rispedendo al mittente l’opzione di riscatto prevista dall’accordo. Con la benedizione di Antonio Conte, il portiere ha fatto i bagagli per rientrare a Bergamo nella realtà in cui si è costruito un nome. Adesso è da valutare in che modo il rapporto tra lui e la società nerazzurra evolverà. Da un lato ci sarebbero concrete possibilità di vederlo giocare ancora all’Atalanta, ma è la Fiorentina ad avere massima urgenza sul nuovo portiere. In vista della partenza di Dragowski, il club viola vuole raggiungere un accordo quanto prima e continua a mettere pressione alla dirigenza della ‘Dea’.

Calciomercato, Fiorentina in forte pressing su Gollini

Pierluigi Gollini ©LaPresse

Entro le prossime ore si potrebbe conoscere il futuro di Gollini. L’entourage del calciatore verrà informata sull’eventuale accordo che verrà raggiunto tra Atalanta e Fiorentina, su cui le parti sono già al lavoro. C’è ancora distanza sul prezzo del cartellino, fissato a circa 18 milioni di euro. La viola preferirebbe scendere un po’, in attesa che si concretizzi la cessione del proprio portiere ad 8 milioni che piace all’Espanyol.