Arthur più cash, parte l’assalto estero della Juventus

Arthur come contropartita tecnica più soldi: ecco la possibile offerta della Juventus per l’erede di de Ligt

Sono attesi i primi arrivi alla Continassa in vista del raduno della Juventus agli ordini di Massimiliano Allegri, fissato per domenica 10.

Massimiliano Allegri © LaPresse

Come accade a tutte le società durante i ritiri estivi, saranno numerosi gli avvicendamenti tra esuberi, giocatori in partenza e arrivi. Un bianconero che potrebbe salutare durante l’estate è Arthur. “A gennaio siamo stati vicini ad andar via, all’Arsenal. È un giocatore troppo importante per essere emarginato, deve anche pensare al discorso della Nazionale. Era stato preso per giocare un calcio diverso, con Sarri avrebbe fatto il Jorginho, Allegri invece vuole due mediani strutturati fisicamente. I due si stimano, ma è una questione tattica e io non entro nelle scelte tecniche. Ma non è nell’interesse di nessuno continuare in questa situazione”. L’agente del brasiliano, Federico Pastorello, non ha nascosto l’intenzione delle due parti di separarsi in questa sessione di calciomercato estivo.

Calciomercato Juve, carta Arthur: tutti i dettagli

Arthur con la maglia da riscaldamento della Juventus © LaPresse

Arthur può rappresentare anche un’importante contropartita tecnica da sfruttare per la Juventus in eventuali affari piuttosto onerosi. Il club bianconero, infatti, potrebbe offrire il cartellino del brasiliano ex Barcellona per dare l’assalto a Kounde del Siviglia. Il difensore francese potrebbe diventare l’erede di de Ligt, ma ha una valutazione altissima da circa 60-65 milioni di euro. Tuttavia, nonostante il gradimento del club andaluso, il principale ostacolo per il Siviglia è rappresentato dall’elevato ingaggio di Arthur. Staremo a vedere.