Scambio tra esuberi: nuovo affare tra Conte e la Juve

La Juventus potrebbe approfittare degli ultimi affari messi in piedi col Tottenham per provare a sfruttare un’occasione. Occhio allo scambio suggestivo centrocampo-attacco 

La nuova Juventus prende forma dopo Pogba e Di Maria, con Cambiaso che ha fatto una toccata e fuga prima di finire in prestito al Bologna, e la situazione de Ligt che tiene ancora banco in difesa. Andrà quindi mossa probabilmente più avanti anche qualche altra pedina a centrocampo, reparto molto criticato nelle ultime annate. Dopo un centrocampista di qualità come Pogba potrebbe servirne uno di sostanza, corsa e muscoli e l’idea giusta potrebbe anche arrivare dal mercato degli ‘esuberi‘.

Calciomercato Juventus, Kean da Conte e Ndombele a Torino: suggestione in scambio 
Conte © LaPresse

Ogni top club ha infatti alcuni calciatori, anche importanti, che però non rientrano nei rispettivi progetti attuali. Lo sa bene Antonio Conte, che al lavoro col suo Tottenham, sta valutando la rosa a sua disposizione. All’ex allenatore di Juve ed Inter non mancano i giocatori potenzialmente esuberi e che potrebbero uscire, soprattutto a centrocampo.

Calciomercato Juventus, Kean da Conte e Ndombele a Torino: suggestione in scambio

Calciomercato Juventus, Kean da Conte e Ndombele a Torino: suggestione in scambio 
Ndombele © LaPresse

Tra gli esuberi di lusso del Tottenham c’è anche Tanguy Ndombele, mediano francese molto forte fisicamente e di grande gamba, che in passato era stato accostato proprio alla Juve. Da qui potrebbe anche nascere un’idea di scambio con un altro juventino da rilanciare dopo quanto fatto da Conte su Kulusevski e Bentancur a partire dallo scorso gennaio.

Il nome intrigante potrebbe essere quello di Moise Kean, poco convincente al suo primo anno dal rientro a Torino, ma ancora a disposizione di Allegri che non è riuscito a ritagliargli la giusta collocazione. Per il giovane attaccante italiano c’è già stata una prima esperienza fallimentare in Premier all’Everton ma con Conte, e un bagaglio di esperienza maggiore, può essere l’alternativa stuzzicante sia sulla fascia che come vice di Harry Kane. Crescere alle spalle di grandi attaccanti come l’inglese e Son potrebbe rappresentare nel caso qualcosa di simile a quanto fatto a Parigi.