Intreccio Raspadori-Pinamonti, il Sassuolo rompe gli indugi: c’è l’annuncio

Mercato in fermento per il Sassuolo, il dg del Sassuolo Carnevali svela gli aggiornamenti sulle trattative e preannuncia un rinnovo

Il direttore generale del Sassuolo Giovanni Carnevali è stato intercettato dai giornalisti a Milano facendo il punto sulla situazione legata agli acquisti ma soprattutto alle cessioni in casa neroverde, dopo quella del centravanti Gianluca Scamacca al West Ham infatti tiene banco quella di  Giacomo Raspadori al Napoli.

Giovanni Carnevali del Sassuolo
Il dg Giovanni Carnevali del Sassuolo ©Lapresse

Non ci sarebbe solo Raspadori in partenza, altri gioielli del Sassuolo appetiti da club blasonati sono il centrocampista Davide Frattesi e l’esterno d’attacco Domenico Berardi, apparso notevolmente nervoso chissà se anche per le voci di mercato che lo riguardano praticamente ad ogni sessione estiva di mercato, dopo la veemente reazione nei confronti di un tifoso nel post partita di Coppa Italia a Modena.

Niente novità su Raspadori – le prime parole di Carnevali ai cronisti – Non ne abbiamo ancora parlato col Napoli in maniera definitiva. Pinamonti? Non abbiamo ancora l’intesa col calciatore – prosegue il dirigente – mentre con l’Inter ci siamo sentendo”.

Ci sarebbe dunque un accordo di massima tra Inter e Sassuolo, non ancora quello tra gli emiliani e l’attaccante

Calciomercato Sassuolo, Carnevali su rinnovo Berardi

Domenico Berardi Sassuolo
L’attaccante del Sassuolo Domenico Berardi© Lapresse

Milan, Juventus, Roma: non mancherebbero le pretendenti per il nazionale azzurro. Tuttavia sembra che si vada verso la stessa direzione degli anni precedenti ossia per la permanenza a Sassuolo. “E’ un giocatore importante per noi – prosegue Carnevali – se non il più importante lo abbiamo sempre sostenuto. Proprio per questo stiamo parlando di rinnovargli il contratto”.

A 28 anni potrebbe ottenere quindi un nuovo contratto, in scadenza nel 2024, che lo farebbe avvicinare sul finire di carriera, e considerando che veste il neroverde dalla stagione 2011-12, potrebbe rappresentare una autentica bandiera della società di Mapei Group. Certo è che le esose richieste della dirigenza del Sassuolo non hanno di certo giovato sulla cessione che, il giocatore, magari si auspicava.

 

Giacomo Indiveri