Allegri-Juventus, riflessioni in corso: la situazione

Le ultime prestazioni della Juventus hanno sollevato più di una perplessità sull’operato di Allegri: ecco cosa sta succedendo

Non è stato un inizio di stagione esaltante, soprattutto dopo una campagna acquisti di un certo livello, quello che la Juventus ha registrato nelle prime due giornate di Serie A. Una vittoria ed uno scialbo pareggio in casa della Sampdoria non possono bastare ad un club che, dopo una stagione deludente come poche nell’ultimo decennio, aveva ed ha intenzione di rilanciarsi in pompa magna nell’annata attuale.

Allegri Juventus
Nedved, Agnelli e Arrivabene © LaPresse

Il gioco non ha convinto, lo 0-0 di Marassi non ha fatto altro che confermare i timori dei vertici bianconeri su una Juventus che fa davvero grande fatica ad imporre il proprio gioco, con poche e confuse idee proposte sul rettangolo verde. E chi rischia, chiaramente, di pagarne pesantemente le conseguenze non è altro che Massimiliano Allegri.

Flop Allegri: la posizione della Juventus

Allegri Juventus
Massimiliano Allegri © LaPresse

L’operato dell’allenatore della Juventus è finito nuovamente sotto la lente d’ingrandimento. La società di Andrea Agnelli ha accontentato l’allenatore livornese sul calciomercato, portando a Torino nomi di assoluto spessore tra gennaio e giugno: da Vlahovic a Pogba e Di Maria, adesso devono arrivare i risultati. I vertici bianconeri non sono contenti nè soddisfatti e se Allegri dovesse effettivamente fallire durante l’arco della stagione, non portando a casa alcun trofeo, allora l’addio nell’estate 2023 sarebbe quasi scontato.

Crescono infatti le perplessità su quella che è stata la scelta del ritorno di Allegri per rimpiazzare Andrea Pirlo. Il campo, dunque, sarà giudice supremo del futuro dell’allenatore toscano in quel di Torino, che rischia seriamente di essere in bilico. E già contro la Roma servono risposte immediate, convincenti, possibilmente accompagnate dai tre punti.

Allegri Juventus
Massimiliano Allegri © LaPresse

In attesa che Pogba e Di Maria tornino in campo per aumentare la qualità dell’undici bianconero, Allegri dovrà fare di necessità virtù: con una rosa, in mano, già decisamente competitiva.