Pif, Zhang e i soci di minoranza: le ultime sulla cessione dell’Inter

Tutti gli aggiornamenti sulla delicata questione societaria che sta travolgendo l’Inter a distanza di un anno dall’ultima volta, ma non tutto è come sembra

Lo scorso anno, nel periodo a cavallo tra la fine della stagione estiva e l’inizio di quella autunnale, si apriva una fase di valutazione da parte del fondo arabo Pif circa l’acquisizione delle quote societarie dell’Inter. Col passare del tempo, tuttavia, le voci sono state smentite dal presidente Zhang, fino a che non è sopraggiunta la conferma dagli stessi potenziali investitori, fiondatisi su un altro obiettivo in Premier League.

Marotta, Zhang e Antonello ©LaPresse

Col passare dei mesi la vicenda sembrava archiviata definitivamente, fin quando nelle ultime settimane si è tornato a bisbigliare di qualche movimento di mercato che non avesse nulla a che vedere con i calciatori. Tanto che appena un paio di giorni fa la notizia che l’Inter avesse incaricato l’istituto bancario Goldman Sachs alla ricerca di una nuova proprietà era risuonata come un ritorno dell’ombra del fondo arabo, offrente quasi un miliardo e mezzo di euro.

Zhang non vende l’Inter: è a caccia di un socio

Zhang e Antonello ©LaPresse

In molti, tuttavia, hanno ancora pareri discordanti. Stando alle ultime informazioni raccolte da ‘La Gazzetta dello Sport’, si sarebbe tenuto un vertice tra i consulenti del colosso americano e la dirigenza nerazzurra per discutere dell’inserimento di un socio di minoranza che aiuterebbe Zhang a rientrare dal pesante fardello da 275 milioni. Tutto resta ancora aperto.