Juventus, affare da 30 milioni: il dopo Rabiot è in Serie A

Il centrocampista francese è in scadenza di contratto a giugno 2023. Ad oggi la Juventus non intende rinnovarglielo, nonostante sia un punto fermo della squadra di Allegri

Allegri vorrebbe la conferma, e quindi il rinnovo di Rabiot ma allo stato attuale il prolungamento contrattuale del francese non è nei piani della Juventus. Anzi i bianconeri potrebbero cederlo nel calciomercato di gennaio per racimolare qualche milione e fare plusvalenza. Lo scenario più verosimile rimane comunque quello del divorzio alla fine della stagione.

Calciomercato Juventus, Koopmeiners erede di Rabiot
Adrien Rabiot ©LaPresse

Il futuro del ventisettenne di Saint-Maurice dovrebbe essere in Premier League, dove abbondano i club in grado di farsi carico del suo oneroso stipendio. L’attuale è di circa 7 milioni netti più bonus ed è difficile che possa farsene bastare molti di meno… Per quanto riguarda invece il suo sostituto, Cherubini e soci potrebbero indirizzarsi su uno dei migliori centrocampisti, anzi tuttocampisti della nostra Serie A: Teun Koopmeiners.

L’olandese è esploso definitivamente in questo inizio di stagione, diventando un elemento determinante dell’Atalanta di Gasperini prima in classifica insieme al Napoli dopo le prime otto giornate. Già 4 i gol messi a segno dall’ex Az Alkmaar, un calciatore di assoluta qualità ma anche di sostanza, capace di giocare senza problemi in più ruoli: regista, mezz’ala, trequartista.

Calciomercato Juventus, i dettagli del colpo Koopmeiners

Calciomercato Juventus, Koopmeiners erede di Rabiot
Teun Koopmeiners ©LaPresse

Alla ‘Dea’ è costato circa 14 milioni più un paio di milioni di bonus, ai potenziali acquirenti Percassi e soci potrebbero chiederne 30-35. Alla Juventus, con la quale i rapporti sono ottimi, il club orobico concederebbe qualche ‘agevolazione’ per ciò che concerne la formula – tipo un prestito oneroso con obbligo di riscatto ‘condizionato’ – e di conseguenza il bilancio. Koopmeiners, che fa gola a tante società italiane e straniere, sarebbe un acquisto a prescindere da chi si accomoderà in panchina, se ancora Allegri o un altro.