Non c’è pace per Maignan, ricaduta: scatta l’allarme

Non c’è pace per il Milan e per Maignan, che è costretto a fermarsi ancora. Il portiere francese è fermo da settembre, quando usci per infortunio nella partita di Nations League.

Non c’è pace per il portiere rossonero Mike Maignan, che dovrà stare ancora fermo slittando il suo rientro in campo. Il portiere dei campioni d’Italia, abbandonò il campo nella sfida contro l’Austria in Nations League per una lesione del muscolo gemello mediale del polpaccio sinistro. Le cose non sono migliorate, tanto che il portiere si è fermato nuovamente per lo stesso problema. Insomma, una ricaduta che non fa ben sperare tutto l’ambiente rossonero.

L’Idea iniziale del Milan era quella di recuperare il portiere per la sfida contro il Monza in programma sabato 22 Ottobre a San Siro. Purtroppo questa brutta ricaduta ha sorpreso il club e il tecnico Stefano Pioli, che ora si trova costretto a chiedere gli straordinari a Ciprian Tatarusanu.

Maignan si ferma ancora: a giorni nuovi esami

Mike Maignan si ferma ancora.
Mike Maignan ©LaPresse

Nei prossimi giorni il portiere del Milan e della nazionale francese si sottoporrà a nuovi controlli, che forniranno un quadro più completo e daranno un indicazione precisa sui tempi di recupero. Insomma, un periodo buio quello che sta vivendo il portiere, che potrebbe rischiare di saltare tutta la parte finale di questa stagione che, ricordiamo, si fermerà a novembre per i mondiali in Qatar.