Ribery dà l’addio al calcio: “Grazie per quest’avventura”

Franck Ribery ha dato l’addio al calcio ma non alla Salernitana: resterà nel club granata come collaboratore di Davide Nicola

Il pallone si ferma. Le emozioni dentro di me no. Grazie a tutti per questa grande avventura“. Poche parole per un personaggio che ha fatto sempre parlare il campo, con le sue giocate straordinarie, e non le chiacchiere. Franck Ribery ha annunciato così, attraverso i suoi canali social, l’addio al calcio giocato. È ufficiale la risoluzione consensuale del contratto che lega il giocatore alla Salernitana, come comunicato dallo stesso club granata. Il francese però resterà a Salerno: la stessa società campana ha infatti annunciato il il nuovo ruolo del transalpino nel club di Danilo Iervolino.

Franck Ribery in azione
Franck Ribery © LaPresse

L’U.S. Salernitana 1919 comunica di aver risolto consensualmente il rapporto contrattuale con il calciatore Franck Ribery. La Società lo ringrazia per la passione e la dedizione al lavoro dimostrata e per l’impegno profuso, per aver indossato con il massimo rispetto la fascia di capitano nella stagione che ha portato alla storica salvezza in Serie A, per aver onorato al meglio i colori granata e per tutto quello che ha rappresentato per il mondo del calcio. L’U.S. Salernitana 1919 è lieta inoltre di comunicare che Ribery continuerà in altro ruolo a far parte del club granata e che domani saluterà i tifosi allo Stadio ‘Arechi’ prima della gara contro lo Spezia“, si legge nel comunicato del club campano.

Le parole di Nicola in conferenza stampa

Davide Nicola allenatore
Davide Nicola © LaPresse

Quando si vede Franck non si può che avere un’idea unica. Sappiamo tutti cosa abbia rappresentato per il calcio e per la Salernitana. Per me è una gioia il fatto che voglia restare qui, seppur sotto un’altra veste. Averlo all’interno del nostro staff è un piacere, avrebbe potuto fare qualunque cosa in qualunque parte del mondo e invece ha accettato di restare con noi”, ha esordito il tecnico nella conferenza stampa alla vigilia del macth contro lo Spezia.

Sarà un collaboratore a 360°, è un potenziale allenatore per personalità, conoscenze e capacità di sdrammatizzare e di leggere i momenti. Ora è dall’altra parte della barricata e potrà percepire dinamiche diverse. E la sua voglia di apprendere ancora mi piace. Spero domani possa essere al mio fianco in panchina“, ha concluso.