Champions: la Juve si sveglia tardi a Lisbona, il Milan cala il poker

Umori opposti per le due italiane impegnate in Champions League: la Juve salva solo l’onore a Lisbona, il Milan travolge la Dinamo Zagabria

Forse era prevedibile, forse lo sapevano gli stessi tifosi bianconeri. Troppo forte questo Benfica per la Juve che, come nella gara d’andata, per larghi tratti sprisce dal campo subendo oltremodo l’avversario, che si porta anche sul 4-1 prima della reazione di nervi dei bianconeri.

Benfica Juventus
Benfica Juventus © LaPresse

A Lisbona finisce 4-3 per i lusitani. Le uniche note positive, in casa bianconera, sono i guizzi dei giovani Iling-Junior e Soulé, gettati nella mischia da Allegri quando ormai c’era da salvare solo la faccia. Bianconeri dunque eliminati dalla Champions ed ora in corsa solo per un posto in Europa League: sarà battafglia fino all’ultimo minuto col Maccabi, a pari punti ma con una differenza reti di molto peggiore rispetto alla squadra di Allegri.

Il Milan stravince a Zagabria: i tabellini delle due gare

Rafael Leao in azione
Rafael Leao © LaPresse

A Zagabria invece il Milan capitalizza al massimo il favore fatto dal Chelsea – che ha battuto il Salisburgo a domicilio – riprendendosi il seocndo posto del Gruppo E con un rotondo 4-0 rifilato ai croati. Sugli scudi il solito Rafael Leao ma anche Matteo Gabbia, autore del primo importantissimo gol che ha sbloccato la gara. Ora ai rossoneri basterà un pareggio a San Siro contro il Salisburgo per staccare il pass per gli ottavi di finale.

I tabellini di Benfica-Juventus 4-3 e Dinamo Zagabria-Milan 0-4

BENFICA-JUVENTUS 4-3

17′ pt Antonio Silva (B), 21′ pt Vlahovic (J), 28′ pt rig. Joao Mario (B), 35′ pt Rafa Silva (B), 5′ st Rafa Silva (B), 32′ st Milik (J), 34′ st McKennie (J)

DINAMO ZAGABRIA-MILAN 0-4

39′ pt Gabbia (M), 4′ st Leao (M), 14′ st rig. Giroud (M), 24′ st aut. Ljubicic (D)