Allegri lo ha scaricato, via dalla Juventus a gennaio

Nonostante le smentite, la Juventus potrebbe liberarsi del proprio difensore centrale in prestito nel corso della prossima sessione di mercato di gennaio

Sono soltanto due le presenze finora totalizzate in campionato con la maglia della Juventus, entrambe partendo da titolare. Questo magro bottino è probabilmente meno di quanto Federico Gatti si sarebbe aspettato di maturare in questa stagione, da quando tempo addietro era stato prelevato sul mercato con l’idea che potesse diventare uno dei prospetti già interessanti per la difesa bianconera del futuro.

Federico Gatti ©LaPresse

Nella serata di ieri, poi, è arrivato il tanto desiderato esordio in Champions League contro il Benfica, ma non si è trattato affatto della serata più semplice della sua giovane carriera. Una sonora sconfitta che ha fatto impazzire nuovamente i tifosi sui social, perché compromettente l’intero cammino di una competizione attraverso la quale non si potrà più andare avanti. La Juventus, infatti, è bloccata al terzo posto e dovrà giocarsi persino l’accesso in Europa League con il Maccabi che la insegue. Altrimenti sarà kaput.

Calciomercato, nulla è certo: Gatti può partire a gennaio

Federico Gatti ©LaPresse

La prestazione di Gatti, nello specifico, è stata senza infamia e senza lode ma quel che certamente gioca in suo sfavore è la semplicità con cui la difesa bianconera viene perforata. “Sull’1-1 avevamo chance di fare bene, poi però quel rigore assurdo fischiato contro di noi ci ha penalizzati. Cuadrado non si era mosso per niente”, ha dichiarato il calciatore al termine della partita. Rigore o meno, non ci sono scusanti neppure questa volta. E intanto, per il complesso di giocate poco brillanti, è finito nuovamente nell’orbita del mercato.

Sebbene la società abbia fatto presente che – al momento – non ci sia alcuna intenzione di cedere il cartellino di Gatti, dando così di fatto tempo al giovane centrale di prendere confidenza con il difficile ambiente in cui si trova catapultato, non si escludono possibilità di accordi in prestito già a gennaio.