Tutti pazzi per Brahim: strategia anti top club per il Milan

Il fantasista è sempre più centrale negli schemi di Pioli da far invidia ad Ancelotti, ma un’altra pretendente è pronta a giocare le proprie carte per l’offensiva definitiva

Sono 4 le reti segnate finora da Brahim Diaz in campionato nelle 9 presenze sottoscritte, e neanche tutte da titolare. Il fantasista originario di Malaga ha iniziato col piglio giusto una stagione difficile, se considerate le tante pretendenti determinate a strappare al Milan il titolo di Campione d’Italia.

Brahim Diaz ©LaPresse

Al di là dei meri risultati conquistati finora sul campo che portano comunque i rossoneri a stagliarsi alle spalle del Napoli, quel che maggiormente interessa a Stefano Pioli è l’evoluzione cui lo spagnolo è andato incontro nel giro di pochi mesi. Da elemento jolly a re indispensabile sulla trequarti, in occorrenza anche esterno d’attacco, Brahim Diaz non ha soltanto preso piede negli schemi del tecnico ma stuzzica anche le fantasie di Ancelotti e del Real Madrid: ai ‘Blancos’ è riservato il diritto di recompra che potrebbe essere presto esercitato nel caso in cui il Milan dovesse confermare le proprie intenzioni di acquisto a titolo definitivo. Non solo. Sul calciatore ci sarebbero anche le attenzioni di ten Hag e il Manchester United.

Calciomercato Milan, Brahim conteso tra Real e United

Erik ten Hag ©LaPresse

Stando agli ultimi aggiornamenti, le parti avrebbero già avuto qualche contatto a titolo informativo e quel che ne risulta è la difficoltà da parte degli inglesi di poter stringere agevolmente un accordo con il Milan. Trattare per Brahim Diaz significherebbe prendere in considerazione un esborso economico nettamente maggiore rispetto a quanto potrebbe fare il Real, avente diritto di prelazione. Un investimento del genere, tuttavia, non sarebbe affatto male per la dirigenza. Intanto il Milan dovrà marciare sul desiderio di permanenza del diretto interessato, al fine di non fargli raggiungere nessuna delle due mete alternative all’orizzonte.