De Ketelaere via in prestito, lo scenario per gennaio

Un club di Serie A potrebbe pensare al prestito di Charles De Ketelaere. Lo scenario e tutti i dettagli in vista del calciomercato invernale

“Capisco che fuori da Milanello ci sia impazienza, ma qua no: qua abbiamo la lucidità e la lungimiranza di capire un ragazzo così giovane. Sicuramente arriveranno anche situazioni migliori, perché le qualità le ha tutte”.

De Ketelaere via in prestito, lo scenario per gennaio
Charles De Ketelaere © LaPresse

“Ognuno ha un proprio percorso, un proprio cammino, magari può essere che domani lo elogiamo tutti per un gol o una giocata. È difficile prevedere il futuro, io ripeto che se ci sono qualità, intelligenza e disponibilità ci sono tutte le caratteristiche per far sbocciare un grande talento in un giocatore. Poi qualcuno ci mette un mese, altri 6 mesi o un anno. L’importante è lavorare con disponibilità”. Così Stefano Pioli è tornato a difendere De Ketelaere dopo il difficile impatto con la maglia del Milan. Il club rossonero non ha fretta e, almeno in questa prima stagione, aspetterà l’ambientamento e la crescita del talento belga, come già fatto con Leao e Tonali. Non è nelle idee della dirigenza neanche un possibile prestito in Serie A per fargli ritrovare fiducia e continuità, nonostante i possibili interessamenti nel calciomercato invernale.

Calciomercato Milan, niente prestito per De Ketelaere

Dalla Champions al mercato, il Milan si guarda le spalle nel suo girone: Okafor-Leao destini incrociati
Paolo Maldini ©LaPresse

Sfruttando la situazione del classe 2001, potrebbe ad esempio farsi avanti e fare un sondaggio la Fiorentina di Rocco Commisso, per ridare continuità al talento belga ex Brugge. La squadra viola disputerà la Conference League e vuole rimontare in campionato, in una realtà che potrebbe sicuramente far crescere De Ketelaere. Tuttavia, il possibile prestito del giocatore non è al momento valutato da Pioli e da Maldini e Massara. Il Milan è intenzionato ad aspettare anche il belga.