L’Inter cambia strategia, addio Correa: colpo a zero in attacco

Il calciomercato dell’Inter prende una direzione diversa da quella attesa: decisivo il futuro di Edin Dzeko

Il 2022 dell’Inter si è chiuso con la pesante vittoria in casa dell’Atalanta: un 2-3 che rilancia le ambizioni stagionali della squadra di Inzaghi, nonostante un Napoli schiacciasassi che non pare abbia intenzione di fermarsi.

Dzeko Thuram
Joaquin Correa ©LaPresse

La ‘Beneamata’ deve fare i conti, tra gennaio e giugno, con quelle che saranno le operazioni di calciomercato da portare a termine.

Dzeko resta, Correa no: l’Inter ha già l’erede

Dzeko Thuram
Edin Dzeko ©LaPresse

La priorità sarà quindi rinforzare la rosa a disposizione dell’allenatore piacentino in vista della stagione 2023/24. Ed è l’attacco il reparto che potrebbe presentare non poche novità. Edin Dzeko, dopo le recenti prestazioni, pare destinato a rimanere ancora a Milano. Chi invece a questo punto dirà addio ai colori nerazzurri sarà verosimilmente Joaquin Correa: l’ex laziale finirà sul mercato, con Marotta pronto ad ascoltare offerte congrue per l’argentino. Ed in tal senso, la dirigenza interista ha già in mente un nome che, a costo zero, firmerebbe a giugno per rimpiazzare Correa.

Si tratta di Marcus Thuram, figlio dell’ex difensore di Parma e Juventus e attualmente sotto contratto con il Borussia Monchengladbach. L’attaccante non rinnoverà con il club tedesco e, dopo essere stato accostato con forza alla Serie A, potrebbe effettivamente approdare in Italia e vestire la maglia dell’Inter. Thuram in questa stagione ha collezionato 17 presenze con 13 gol e 4 assist vincenti, tra campionato e coppe: numeri molto diversi da quelli di Correa fermo a 3 gol e 3 assist dopo 18 apparizioni in nerazzurro.

Dzeko Thuram
Marcus Thuram ©LaPresse

Il nuovo colpo per l’attacco di Inzaghi può quindi essere Marcus Thuram: il figlio d’arte affiancherebbe Dzeko, in attesa di comprendere cosa ne sarà di Lukaku.