La Francia piange l’arbitro: aveva 42 anni

E’ scomparso improvvisamente l’arbitro francese quarantaduenne Johan Hamel. Il direttore di gara, è venuto a mancare ieri, 15 novembre.

Brutta giornata per tutto il mondo del calcio. Ieri, 15 novembre, è venuto a mancare improvvisamente l’arbitro francese Johan Hamel. La sua morte è stata dichiarata da il Safe, il Sindacato arbitri del Football d’Élite. Il direttore di gara aveva 42 anni. Il comunicato riporta che “l’arbitraggio è in lutto. Apprendiamo del decesso del contro collega e amico Johan Hamel, arbitro di Ligue 1, all’età di 42 anni. Alla sua famiglia, ai suoi cari e amici, Safe e gli arbitri rivolgono le loro condoglianze più profonde. Johan, ci mancherai”.Morto arbitro francese Hamel

Hamel è morto per via di un ictus che lo ha colpito durante l’allenamento. Ha arbitrato 311 partite da professionista di cui 136 in Ligue One. Olivier Ramarre, presidente del Sefa, ha dichiarato che “ripenso a tutti i momenti condivisi in questi anni, alle risate e anche alle litigate che è normale che ci siano. Fin da questa mattina le testimoniante dei presidenti delle squadre e della Lega calcio sono numerosi e ci testimoniano solidarietà. Sono avvilito, come lo sono tutti gli amici arbitri di Johan”.

Ci lascia l’arbitro francese Hamel: colpito da ictusMorto arbitro francese Hamel

Una brutta giornata, con un arbtiro di 42 anni che ci lascia in maniera improvvisa. L’ultima gara in cui è stato presente risale a domenica scorsa, quando era al var durante PsgLille mentre, la settimana precedente, aveva diretto LilleRennes. Tutti noi ci stringiamo al dolore della famiglia, porgendo le nostre più sentite condoglianze.