Attacco spietato, la Juve si preoccupa: “Rema contro il club”

La Juventus ha chiuso con una bella rimonta il suo 2022 ma adesso deve fare i conti con due grane non da poco: la critica è durissima

L’inizio di stagione non è stato privo di difficoltà per la Juventus che ha visto allontanarsi quasi irrimediabilmente la zona scudetto. I bianconeri però hanno inanellato una serie di vittorie che riportano fiducia nell’ambiente per il prosieguo di un’annata decisamente tribolata.

Vlahovic
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Sotto la lente della critica ci è finito in più occasioni Massimiliano Allegri anche se l’allenatore livornese non è il solo. Al centro di un duro attacco vi è finita la società così come due big imprescindibili per l’ex tecnico del Milan.

Juve asfaltata: “Deve decidere quando farli giocare”

Vlahovic
Dusan Vlahovic ©LaPresse

Francesco Oppini ha parlato ai microfoni di ‘7Gold’ per parlare di Juventus e non in toni morbidi. Il noto tifoso bianconero non le ha mandate a dire, concentrando la propria pesante critica in particolar modo su due dei pilastri di Allegri che in èpiù di un’occasione hanno deluso in campo. “Riflettevo su come ci si comportava vent’anni fa sui campi da calcio quando non c’erano tutte le tecniche moderne di oggi per guarire i dolori. Giocavano con delle infiltrazioni che non permettevano neanche di camminare. Oggi invece sei un Vlahovic che ha un pò di paura per la pubalgia che ritorna e per un Di Maria che non sta mai bene, anche per una questione sbagliata dello staff tecnico della Juve che quando si fa male la prima volta e Allegri lo ributta in campo, lì accelera i tempi e sbaglia. La critica di Oppini è però rivolta, soprattutto, all’atteggiamento della società in determinate situazioni.

“Non sono tanto infastidito con loro ma con la proprietà. Se i giocatori sono del club, sei tu che devi decidere a tuo rischio e pericolo quando e perché devono giocare fregandotene del Mondiale. In quel momento sei pagato dalla società. Non sei tu a dire ‘non me la sento’, sono gli altri a decidere per te”.

Vlahovic
Andrea Agnelli ©LaPresse

La conclusione non lascia scampo a Vlahovic: “Allegri dicendo in pubblico ‘Non se la sente di venire a giocare’ ha fatto capire che era il giocatore che cercava di remare contro il club per giocarsi i Mondiali, lo sostenevo già un mese fa”.