Portogallo tsunami sulla Svizzera: Ramos brilla ma che perla Leao, finisce 6-1

L’impostazione offensiva di Fernando Santos incide, che mossa schierare il giovane prodotto del Benfica: Cristiano Ronaldo dirige dalla panchina, i transalpini non possono nulla

Portogallo e Svizzera giocano da avversarie nell’importante sfida conclusiva della fase degli ottavi di finale del Campionato del Mondo di Qatar 2022 in uno stadio Lusail gremito di maglie rossoverdi. Il tecnico dei lusitani Fernando Santos prepara la gara lasciando inalterato lo stile di gioco, dichiaratamente offensivo con predominanza nell’impostazione dai piedi di Bruno Fernandes, Bernardo Silva e Joao Felix; ma la vera novità sta nel cambio di centravanti: fuori Cristiano Ronaldo e dentro il giovanissimo Goncalo Ramos. Scelta rivelatasi azzeccatissima.

Joao Felix contro Edimilson Fernandes in Portogallo-Svizzera ©LaPresse

La gara si apre con un qualche brivido da parte di entrambe le rivali, ma le occasioni più pericolose sono decisamente in favore del Portogallo. Alla Svizzera l’unico merito di detenere il pallino del gioco. Al 17′ ecco la prima rete del Mondiale per Goncalo Ramos, secondo marcatore più giovane della storia della sua Nazionale a segnare in una competizione tanto prestigiosa dopo il solo CR7, su assist di Joao Felix. Al minuto 33′ giunge il raddoppio lusitano con la potente e precisa incornata di Pepe, specialista di testa, su crossa dalla bandierina del solito playmaker Bruno Fernandes. La difesa della Svizzera appare fragile e a tratti anche disattenta in fase di marcatura, lasciando molto spazio alle ripartenze avversarie. Termina dunque il primo tempo sul punteggio di 2-0.

Il Portogallo si diverte e strapazza la Svizzera, è 6-1

Goncalo Ramos ©LaPresse

La ripresa è un vero massacro per gli elvetici. Al 51′ arriva la terza rete della partita del Portogallo ancora una volta ad opera di Goncalo Ramos, abile nel trovare il tempismo giusto su imbucata di Diogo Dalot. Appena quattro minuti più tardi arriva anche la soddisfazione personale per il mancino Raphael Guerreiro con un siluro scagliato sotto la traversa: Sommer ancora una volta sta a guardare. Magra consolazione per Akanji al 58′, con un tocco vincente su calcio d’angolo. La chiude infine Goncalo Ramos con una splendida ed indimenticabile tripletta data dal pallonetto delizioso che ancora una volta supera il portiere svizzero. Sfuma per un soffio il 6-1 targato Cristiano Ronaldo per una posizione irregolare segnalata dall’assistente dell’arbitro. Segna sul finale anche l’esterno del Milan, Rafael Leao, con un tiro a giro dalla sinistra imprendibile. La Svizzera è spezzata in due e soffre: il Portogallo blinda la qualificazione ai quarti con una prestazione super.