“La Juve deve essere radiata”: attacco in diretta ai bianconeri

La Juventus vive un momento delicato e, in tal senso, arrivano dichiarazioni durissime contro i bianconeri

Il 2022 della Juventus ha registrato non poche novità. Dal campo che ha visto una netta rimonta fino al terzo posto, agli affari extracalcistici che vedono il club bianconero coinvolto in un affare che può portare gravissime conseguenze nel futuro prossimo.

Juve Alvino
Andrea Agnelli ©LaPresse

Le dimissioni del CDA e l’addio di Andrea Agnelli, ormai ex presidente, sono solo la punta dell’iceberg: adesso potrebbero arrivare novità davvero rilevani. Ai microfoni di ‘Tv Play’ il giornalista Carlo Alvino ha parlato di Juventus ed in particolar modo del delicato momento vissuto dai bianconeri per la tanto chiacchierata Inchiesta Prisma. La ‘Vecchia Signora’ rischia grosso, da una penalizzazione a qualcosa di più grave come lo spettro della retrocessione. È ancora tutto da decifrare e, dopo aver chiesto lo spostamento del processo dal Tribunale di Torino a quello di Milano, arrivano parole durissime del noto giornalista nei confronti della società dell’ex presidente Andrea Agnelli.

Alvino asfalta la Juve: “Occasione da cogliere”

Juventus Agnelli
Juventus ©LaPresse

“Nei prossimi giorni usciranno delle robe che staremo veramente a vedere. La giustizia sportiva spero sappia cogliere l’occasione che non ha colto nel 2006”, ha detto Alvino che ha poi rincarato la dose attaccando apertamente la società torinese: “La radiazione della Juventus”, ha aggiunto il giornalista, “diventa un obbligo per rendere più pulito il calcio italiano”. Una posizione, un auspicio forte, quello di Alvino che, dunque, anticipa quelle che potrebbero essere decisioni clamorose da parte della Giustizia Sportiva e che possono mettere in guai seri la Juventus. Situazione dunque in via di definizione, con le prossime settimane che regaleranno novità importanti riguardo a quello che potrebbe essere il destino della Juventus.