Rabiot subito da Conte: così la Juventus dice sì

Dalla possibile cessione in estate alla permanenza alla Juventus: ora il futuro per Adrien Rabiot potrebbe essere in Premier League

Antonio Conte continua a guardare con interesse alla Serie A con numerosi colpi di scena da mettere in atto: così il centrocampista francese della Juventus, Adrien Rabiot, potrebbe fare proprio al caso dell’ex allenatore dei bianconeri, ora alla guida del Tottenham.

abiot tottenham
rabiot-tottenham © LaPresse

Titolarissimo al Mondiale con la Francia sotto la gestione del Ct Deschamps, Adrien Rabiot sogna così di alzare la Coppa del Mondo dopo stagioni altalenanti in maglia bianconera. Nei primi mesi di questa stagione, il francese è stato uno dei migliori della Juventus guidata da Massimiliano Allegri: a fine agosto è stato vicinissimo all’addio con il trasferimento al Manchester United, ma ora ci sarebbe il Tottenham targato Antonio Conte pronto ad acquistarlo.

Il suo contratto è in scadenza nel giugno 2023 e quindi il suo futuro resta un rebus: gli Spurs potrebbero così offrire ai bianconeri anche Emerson Royal per uno scambio in ottica futura. Idee suggestive già nella sessione invernale di calciomercato con Conte pronto a rinforzare la zona centrale con un profilo importante come quello di Rabiot verso l’addio alla Juventus.

Juventus, Emerson come pedina di scambio per Rabiot

Idee entusiasmanti in casa Juventus con il possibile addio di Adrien Rabiot, che sarebbe finito sempre nel mirino delle big d’Europa. Lo stesso centrocampista francese potrebbe così pensare ad una nuova sfida per il prosieguo della sua carriera.

emerson royal
emerson royal © LaPresse

Il rinnovo di Rabiot è in alto mare con la volontà del giocatore di ascoltare anche le proposte dei top club d’Europa. La Juventus potrebbe così lasciarlo partire gennaio per evitarlo di perderlo a parametro zero in estate. Nel frattempo lo stesso centrocampista francese sarebbe, inoltre, anche sul punto di ascoltare eventuali offerte per il suo prolungamento contrattuale in modo tale da prendere poi la sua decisione definitiva senza rimpianti. Da tanti anni a Torino, ora Rabiot è concentrato prima sul Mondiale con la Francia per poi pensare anche alle numerose proposte del suo futuro dopo essersi messo in mostra negli ultimi mesi tra club e Nazionale.

Impostazioni privacy