Follia in Australia, invasione e caos in campo

Clamoroso episodio di teppismo in Australia nel match di A-League tra due delle squadre di Melbourne: ultras scatenati

Follia pura in Australia durante il match tra il Melbourne City e il Melbourne Victory, valido per l’A-League, la Serie A australiana. Al minuto 21, ul punteggio di 1-0 a favore dei padroni di casa, i supporters ospiti si sono letteralmente scatenati, invadendo il campo.

Invasione di campo
Invasione di campo © LaPresse

A farne le spese, come nel video che ormai è divenuro virale su Twitter, il portiere del City Tom Glover, colpito da un fumogeno e dall’aggressione dei tifosi del Victory, che hanno invaso il campo.

Derby sospeso a Melbourne

I tifosi hanno cominciato ad entrae in campo aggredendo il portiere con un secchio pieno di una specie di polvere colorata. Sarebbero dovute intervenire le misure di sicurezza per fermare i tifosi, ma data l’impossibilità di fermarli tutti, i giocatori di entrambe le squadre e arbitri si sono dovuti ritirare negli spogliatoi. Successivamente la partita è stata sospesa.

Tifosi
Tifosi © LaPresse

Come riportato dal Sidney Morning Herald, il tutto sarebbe nato da una protesta congiunta nei confronti della A-League, con le due tifoserie che avrebbero dovuto abbandonare gli spalti al minuto 20. Al minuto 21 invece, il cambio di programma dei tifosi del Victory, protagonisti di una delle pagine più vergognose della recente storia del calcio Aussie.