Allegri come Ferguson: ecco la prima firma

Vera e propria rivoluzione in casa Juventus: ora Massimiliano Allegri avrà pieni poteri dalla società bianconera, la firma vicina

Gennaio è alle porte e così la Juventus potrebbe pensare a nuovi colpi di calciomercato in ottica futura. Federico Cherubini resterà al fianco di Massimiliano Allegri per dare così le linee guide del mercato. Lo stesso allenatore livornese avrà un ruolo alla Sir Alex Ferguson, un vero e proprio manager all’inglese per puntellare la rosa a sua disposizione. Tra gennaio e giugno ci saranno colpi da urlo in casa bianconera per provare a tornare protagonista anche in campo europeo.

allegri manager ferguson
Allegri © LaPresse

Così nel mirino ci sarebbe, in primis, la situazione del centrocampista francese, Adrien Rabiot, reduce da un Mondiale in Qatar da assoluto protagonista. Difficilmente resterà così in maglia bianconera, ma lo stesso Allegri spingerà per una proposta allettante per lui cercando così di convincerlo a tutti i costi. Al momento non ci sono stati passi in avanti, ma tutti i discorsi di un suo possibile addio sono rinviati a giugno. Da monitorare anche la posizione del centrocampista statunitense, Weston McKennie, che potrebbe partire in caso di offerta importante per lui. Un intreccio decisivo per pensare al futuro della compagine bianconera, che da gennaio muoverà i primi passi della rivoluzione mettendo in atto novità interessanti tra colpi in entrata e in uscita.

Juventus, la decisione su Rabiot

Ad un passo dalla cessione in estate, Adrien Rabiot ha conquistato ormai tutti. Il centrocampista francese vorrebbe anche dire addio, ma lo stesso Massimiliano Allegri cercherà di convincerlo per prolungare il suo contratto con la società bianconera.

rabiot
rabiot © LaPresse

Tutto sarà più chiaro a partire dalle prossime settimane con la situazione di Adrien Rabiot da monitorare attentamente. Per questo motivo Allegri cercherà di convincerlo per vestire ancora per diversi anni la maglia prestigiosa della Juventus.