Da Fagioli a McKennie: la Juve è pronta a chiudere

Il calciomercato invernale ancora non ha registrato colpi in entrata da parte delle big, se non per il Milan. Tuttavia si muove il mercato in uscita

Il mercato è fatto anche di cessioni e la Juventus dovrà muoversi prepotentemente anche in tal senso. La squadra di Max Allegri propone numerosi profili che stanno riscuotendo interesse in tutta Europa, tra questi ci sono sicuramente quelli di Fagioli e Weston McKennie.

McKennie offerto al Benfica
McKennie ©LaPresse

Fagioli è cresciuto molto grazie alla guida del tecnico toscano e ovviamente è appetito da gran parte delle squadre europee. McKennie invece è sempre stato sul piede di partenza, poiché la Juventus deve fare i conti anche con la liquidità da immettere nelle casse.

Il Benfica bussa per Fagioli, secco “no” di Allegri

Dopo aver incassato 120 milioni dalla cessione di Enzo Fernadnez, il Benfica ha tutta l’intenzione di piazzare alcuni colpi in ottica futura. Nicolò Fagioli è finito nel mirino dei portoghesi, che hanno recapitato un’offerta di 20 milioni per il cartellino del ventunenne.

Nicolò Fagioli nel mirino del Benfica
Nicolò Fagioli ©LaPresse

Max Allegri – e la dirigenza – ritengono l’offerta troppo bassa e il mister avrebbe espresso chiaramente la volontà di inserire McKennie nella trattativa in sostituzione di Fagioli. Indubbiamente i due profili hanno caratteristiche diverse, soprattutto in ottica futura e difficilmente i lusitani spenderanno 20 milioni per l’americano, nonostante la sua valutazione si attesti sulla quella cifra. Non è escluso che il Benfica possa tornare alla carica per Fagioli alzando l’importo dell’offerta nei prossimi giorni. Il centrocampista di 21 anni fino a ora ha disputato 9 partite – di cui 2 in Champions – mettendo a segno 2 reti e col tempo si è ritagliato uno spazio importante nell’undici bianconero, tanto che Allegri difficilmente rinuncerebbe a lui. Serve veramente un’offerta importante per far partire il ragazzo con un contratto fino al 2026.