Zidane e la Juventus: ecco cosa succede

Il tecnico ha ricevuto la conferma del rinnovo e questo esclude una panchina dalle sue possibili destinazioni, ma resta la Juventus sullo sfondo in caso di partenza di Allegri

La sconfitta rimediata dalla Francia nella finale del Campionato del Mondo ad opera dell’Argentina aveva lasciato pensare che il tecnico Didier Deschamps potesse alzare bandiera bianca e lasciare il posto ad un sostituto del calibro di Zinedine Zidane.

Zidane alla Juventus
Zinedine Zidane ©LaPresse

La decisione della Federazione francese di rinnovare ancora una volta il rapporto di lavoro con l’attuale responsabile, tuttavia, ha stravolto non soltanto le attese dei tifosi ma anche i piani dell’ex Real Madrid. Zizou dovrà dunque cancellare l’ipotesi Nazionale dal suo taccuino, lasciando vive le speranze per la panchina della Juventus. I bianconeri sono alle prese con una rivoluzione societaria come mai accaduto sinora nella sua storia. Nonostante sia stata palesata l’intenzione di lascare Massimiliano Allegri sino alla fine della stagione, non si esclude che il nuovo Consiglio di Amministrazione possa decidere di scalzarlo dal piedistallo su cui era stato apposto dall’ex presidente Andrea Agnelli in favore proprio del francese.

Calciomercato, Francia zero: Zidane tra Juve e United

Il gradito ritorno di Zidane alla Juventus nelle nuove vesti potrebbe tuttavia essere insidiato dalla presenza del Manchester United: i ‘Red Devils’ non stanno attraversando un momento d’oro sotto la guida dell’olandese ten Hag, ora nel clamore mediatico per via della rottura con Cristiano Ronaldo nel bel mezzo della disputa del passato Mondiale.

Zidane alla Juve
Zinedine Zidane ©LaPresse

A giugno, dunque, è possibile che anche la dirigenza inglese possa stabilire un contatto diretto con l’entourage del vincente allenatore francese per riportare gloria e onore al nome dello United.