Maldini corre ai ripari: nuovo centrale, scambio ‘italiano’

Il Milan pensa già ai possibili rinforzi per la squadra di Pioli: spunta un vecchio obiettivo per la difesa

Una batosta pesantissima da digerire, quella incassata dal Milan nella finale di Supercoppa italiana contro l’Inter. Un 3-0 senza appello che mostra limiti importanti della squadra allenata da Stefano Pioli che in questo 2023 sembra mostrare un calo decisamente preoccupante.

Milenkovic in cima alla lista di Maldini
Paolo Maldini © LaPresse

Il club di via Aldo Rossi, con lo scudetto che appare ormai irraggiungibile, punta già al futuro e a quelle che da giugno saranno le operazioni di calciomercato da portare avanti per rimpolpare i reparti che hanno mostrato campanelli d’allarme preoccupanti. In primissimo piano la difesa, che vede in Tomori e Kalulu i titolari inamovibili. Chi invece sembra ormai un lontano parente del pilastro decisivo nella ‘rinascita’ del gruppo di Pioli negli anni scorsi è Simon Kjaer. Il danese è stato tra i peggiori in campo, prima di essere sostituito da Kalulu al minuto 65’. Sembra dunque chiaro come sia necessario intervenire in quella zona del campo e, in vista della prossima estate, Maldini starebbe ripensando ad un nome che ha già attirato su di sé l’attenzione della dirigenza di via Aldo Rossi. Si tratta di Nikola Milenkovic, che ha rinnovato con la Fiorentina fino al 2027 ma che alle giuste condizioni potrebbe lasciare la Toscana al termine della stagione.

Milan-Milenkovic: doppia proposta

Il 25enne di Belgrado viene considerato una pedina di livello assoluto ed è per questo che Paolo Maldini è pronto ad un doppio sacrificio pur di anticipare la concorrenza per il talento serbo.

Milenkovic in cima alla lista di Maldini
Nikola Milenkovic © LaPresse

Due, dunque, le pedine da proporre al club di Rocco Commisso. Da un lato Junior Messias che, solo a sprazzi, ha dimostrato di essere all’altezza delle aspettative. Il brasiliano è in scadenza nel 2024 e viene valutato 8-9 milioni dai rossoneri. Attenzione anche ad Alexis Saelemaekers, seconda carta da giocare per convincere la società gigliata a cedere Milenkovic: il cartellino del belga vale 15 milioni, piace alla Fiorentina. Una doppia proposta per cercare di limitare l’esborso economico: per il difensore, infatti, serviranno 25-30 milioni di euro in estate.