Repulsione Juve, Conte spiazza tutti: clamoroso ritorno in A

Il tecnico del Tottenham potrebbe fare ritorno in Italia abbandonando la pista bianconera, così altri due top club hanno intenzione di considerare il suo profilo per la prossima stagione 

Antonio Conte vuole macinare punti con il Tottenham in Premier League per restare in zona Champions League, mentre i rivali dell’Arsenal sono ormai proiettati verso la vittoria finale del campionato inglese. La speranza è che si possa fare bene anche agli ottavi della competizione internazionale nella speranza di lasciare in bacheca un trofeo di enorme rilevanza storica.

Conte piace a Milan e Roma, niente Juve
Antonio Conte ©LaPresse

Nel caso di mancato raggiungimento di tutti gli obiettivi prefissati, il tecnico potrebbe però seriamente pensare di abbandonare il progetto londinese per fare ritorno in Italia. Per diverse settimane s’era vociferato dell’accostamento alla Juventus per il post Massimiliano Allegri, ma la situazione finanziaria bianconera desta grandissime preoccupazioni anche per il futuro. La pista che lo porterebbe nuovamente a Torino appare dunque poco fattibile, oltre che fonte di scarsa ispirazione. Conte vuole costruire una realtà con serenità, ovunque egli vada.

Calciomercato, Conte tra Milan e Roma: la Juve è un rischio che non attira

Il profilo del tecnico salentino sarebbe stato preso in considerazione persino dal Milan, visti i primi dubbi sulla gestione di Stefano Pioli soprattutto in questi ultimi mesi di stagione. Ma chi su tutte potrebbe spuntarla sarebbe la Roma.

Conte piace a Milan e Roma, Juve fregata
Antonio Conte ©LaPresse

Anche la permanenza José Mourinho sulla panchina capitolina, infatti, sarebbe fortemente in bilico. Conte rappresenterebbe una sorta di ritorno di fiamma di una pista vecchia diversi anni, ma a condizioni nettamente favorevoli. Jorge Mendes potrebbe sfruttare il desiderio del tecnico di fare rientro in madrepatria e marciare sulla delusione Juve per convincerlo ad abbassare le pretese sull’ingaggio. Ma attenzione anche al Milan che al contempo potrebbe giocarsi la carta della ‘vicinanza a casa’, sempre di assoluta rilevanza.