L’assist di Sarri fa sognare il Milan: firma a giugno

Il calciomercato del Milan prende quota in vista dell’estate: Sarri decisivo, adesso Maldini può programmare l’assalto

Il 2023 del Milan è iniziato nel peggiore dei modi. Dall’eliminazione dalla Coppa Italia per mano del Torino alla recente batosta in Supercoppa italiana con l’Inter, fino a un distacco davvero generoso che separa i rossoneri dal Napoli capolista della Serie A.

Il Milan punta Casale: ecco perchè si può
Massara e Maldini – calciomercatonews.com

Dal calcio giocato al calciomercato il passo è breve e, in tal senso, i rossoneri sanno bene dove e come operare in vista della prossima stagione. La squadra di Pioli ha mostrato limiti importanti in due reparti in particolari: l’attacco e la difesa. Il primo, orfano da mesi di Ibrahimovic, subirà un restyling quasi totale. Il reparto arretrato, invece, verrà puntellato visto che Tomori e Kalulu, nonostante prestazioni altalenanti, rimangono dei cardini nell’idea di gioco dell’allenatore emiliano. Arriverà, però, un nuovo centrale in grado di dare freschezza, supporto ed affidabilità a lungo termine. Simon Kjaer non sembra poter più garantire l’affidabilità mostrata negli anni scorsi mentre Gabbia con ogni probabilità potrebbe finire per salutare Milanello. Dall’Inghilterra si rincorrono le voci su un possibile addio di Maurizio Sarri alla Lazio: Tottenham e non solo, l’ex tecnico di Napoli e Juventus potrebbe finire per approdare in Premier League.

Addio Sarri: il Milan ‘scippa’ la Lazio

Una scelta che, in maniera indiretta, potrebbe coinvolgere proprio il Milan ed uno dei profili di casa biancoceleste maggiormente attenzionati da Paolo Maldini.

Il Milan punta Casale: ecco perchè si può
Nicolò Casale – Calciomercatonews.com

Si tratta di Nicolò Casale, 24 anni, che con la Lazio ha già collezionato 14 presenze in questa stagione. Il classe 1998 è un pupillo di Sarri e, con l’addio dell’allenatore, potrebbe finire per essere ceduto nel prossimo calciomercato estivo. Il ‘Diavolo’ potrebbe concretamente provarci, dunque, tra sei mesi. L’idea è quella di puntare su un giovane talento in grado di crescere e maturare all’ombra di Maldini, un pò come già accaduto da Theo Hernandez convinto a sposare il progetto rossonero proprio dall’ex capitano del Milan.