“Tolti dal tribunale”: l’annuncio esplosivo sulla Juve

La Juventus ha reagito bene alla batosta della giustizia sportiva, pareggiando una gara non facile contro un’Atalanta molto in forma. Tuttavia i suoi obiettivi stagionali ne escono ridimensionati

Si è chiuso il girone di andata del campionato di Serie A e, mentre il Napoli esce come campione d’inverno e il Milan va sempre più a fondo, la Juventus e Allegri sembrano aver superato immediatamente la sentenza della Corte Federale.

Max Allegri difeso da Roberto Breda
Massimiliano Allegri – calciomercatonews.com

I 15 punti di penalizzazione infatti avrebbero potuto sancire il tracollo psicologico dei ragazzi allenati dal tecnico toscano, che però si è mostrato abile comunicatore dentro e fuori dal campo nel match contro l’Atalanta.

Breda: “E’ una situazione ideale”

Non c’è stata solo la Juventus tra i temi trattati nella diretta di calciomercato.it, dove Roberto Breda è intervenuto ai microfoni di Tv Play per fare una panoramica sull’intera Serie A.

Breda prende le difese di Allegri ed elogia la Lazio
Roberto Breda – calciomercatonews.com

Di certo il caso Juve ha tenuto banco e Breda ha giustificato, in un certo senso, un eventuale fallimento stagionale dei bianconeri: “E’ una situazione ideale per Allegri. Puoi fare solo meglio. Ti levano tutti gli obbiettivi non per responsabilità tua, e con questo tutta la pressione. Riesci a trovare motivazioni che mandano avanti la squadra da sola. La Juventus ormai non ha nulla da perdere. Tutti gli obbiettivi glieli ha tolti il tribunale, i ragazzi sono sereni. Possono anche riuscire a fare una impresa”.

L’ex allenatore del Pescara però non ha trattato solo di Juventus, ma anche della drastica situazione in cui verte il Milan: “Ha delle assenze importanti, Maignan su tutti. Non è solo un portiere ma serviva anche da inizio azione e impostazione. Lo scorso anno hanno fatto più di quello che era nelle corde. Il mercato non li ha aiutati a consolidarsi e diventare più forti. Sta facendo fatica. Quando becchi squadre che hanno qualità come quelle della Lazio rischi”.

La scottante quaterna messa a segno dagli uomini di Sarri però, ha portato Breda a fare delle considerazioni anche sulla squadra biancoceleste: “La Lazio sta finalmente diventando una squadra di Sarri, non con continuità come vorrebbero lui e i tifosi ma con prestazioni importanti. Ha stravolto i principi di gioco di Inzaghi che erano in piedi da tanto, ci voleva tempo. Primo anno difficile, adesso si vedono i risultati e i ragazzi credono in quello che fanno”.