Calafiori non dimentica De Rossi: il retroscena sull’ex Roma

Daniele De Rossi resta sempre una figura di riferimento a Roma, non è un caso come Riccardo Calafiori ne ricorda un curioso aneddoto.

Il difensore attualmente al Bologna ha così parlato dell’ex capitano giallorosso, ora alla ricerca di una panchina. Una figura di riferimento importante per l’ambiente capitolino, dove sono emersi anche tanti giovani promettenti per il calcio italiano.

Calafiori ringrazia De Rossi
Daniele De Rossi, ora allenatore (LaPresse) – calciomercatonews.com

La storia si ripete a Roma, c’è sempre un De Rossi che emerge e un giovane che lo ringrazia. La squadra primavera allenata da Alberto De Rossi ha avuto prima suo figlio Daniele e poi tanti altri ragazzi di talento ad emergere, uno degli ultimi è stato proprio Riccardo Calafiori, che ora ha rinverdito la tradizione.

Ha girato dopo la Roma tra Italia e Svizzera, ora si è stabilizzato a Bologna dove conta di poter emergere definitivamente. Dalla primavera alle avventure nel professionismo, ma sempre con un punto di rifermento come DDR: ruoli diversi, ma stessa pasta.

Calafiori su De Rossi, retroscena inedito

Il giovane esterno sinistro è arrivato negli ultimi giorni di mercato a Bologna, potrebbe spiccare il volo grazie a Thiago Motta, che gioca molto sugli esterni e preferisce gente giovane e con grande dinamismo in campo. Il nuovo numero 33 felsineo è stato presentato alla stampa e ha ammesso come si riprenderà quel tempo perduto con l’infortunio, scegliendo Bologna proprio per la piazza competente e con un modello. De Rossi lo ha aiutato a crescere, l’ammissione fa onore a Calafiori.

Calafiori aneddoto De Rossi
Riccardo Calafiori parla di Daniele De Rossi (LaPresse) – calciomercatonews.com

L’esterno ha sottolineato come De Rossi sia stato un modello di professionismo da prendere ad esempio, ed è raro anche sentire come i punti di riferimento siano esaltati. Parole che fanno piacere ai tifosi del Bologna e anche a quelli della Roma, dove sogna un giorno di tornare: “Come persona e come insegnante sul fare il calciatore professionista devo nominare un idolo come Daniele De Rossi, che mi ha aiutato tantissimo. Lo elogerà sempre, anche se non ce n’è bisogno perché tutti sanno il tipo di persona e di calciatore”.

Chissà che non possano tornare a sfidarsi in Serie A, il tecnico è libero dopo l’esperienza alla Spal e potrebbe essere un nome a sorpresa per qualche squadra in zona salvezza. Calafiori, dal canto suo, vorrà proseguire nel suo percorso, tornare in giallorosso è un obiettivo per il futuro, ma per il presente il Bologna se lo terrà stretto dopo averlo pagato 3,5 milioni con il 40% da corrispondere al Basilea in caso di successiva cessione.