Home Primo Piano Juventus, Rugani. Il difensore spera in Sarri, ma la concorrenza è spietata.

Juventus, Rugani. Il difensore spera in Sarri, ma la concorrenza è spietata.

CONDIVIDI

Daniele Rugani ritrova Maurizio Sarri, dopo l’ottima esperienza all’Empoli. Il difensore conta di avere più spazio, ma alla Juventus è dura quasi per tutti.  

Daniele Rugani Juventus (Getty Images)
Daniele Rugani Juventus (Getty Images)

Il giorno in cui è stato annunciato Maurizio Sarri, il giocatore che ha gioito di più è stato Daniele Rugani. Lo ha confermato qualche giorno fa il suo agente, Davide Torchia: “Daniele è molto contento, l’allenatore lo conosce molto bene”. Il difensore ha un contratto fino al 2023, rinnovato da poco, ma si parla di prolungarlo di un altro anno.

L’attuale allenatore della Juventus, nel biennio di Empoli, ha lanciato il difensore tra i professionisti, facendolo esordire in Serie A a 19 anni. Perno insostituibile della sua difesa, Sarri lo voleva anche al Napoli e la Chelsea. Ora lo ritrova a Torino. Con Allegri il ragazzo ha avuto poco spazio, ora il centrale è chiamato al tanto atteso salto di qualità.

Rugani conta su Sarri ma la concorrenza è forte

Il difensore nato a Lucca, il prossimo 29 luglio compirà 25 anni. Ora è chiamato a fare il tanto atteso salto di qualità, dopo il periodo Allegri, in cui ha trovato poco spazio: in un  quadriennio Rugani ha accumulato 69 presenze, 20 nell’ultimo anno.

Ma alla Juventus, tranne per qualche big, il posto da titolare è tutt’altro che assicurato. Rispetto alla difesa, intanto ci sono le due colonne Chiellini e Bonucci, è stato acquistato Demiral e soprattutto è in arrivo De Ligt. Malgrado Sarri, nelle gerarchie Rugani rischia di essere quarto o quinto.

Q.G.