Home Mercato Juventus Juventus, punto cessioni: da Rugani a Dybala

Juventus, punto cessioni: da Rugani a Dybala

CONDIVIDI

Tanti giocatori della Juventus diranno addio in questa sessione di calciomercato: da Dybala a Rugani

Calciomercato Juventus Matuidi Perin
Daniele Rugani e Blaise Matuidi (Getty Images)

Non solo acquisti, ma la Juventus è molto attiva per trovare una sistemazione adeguata a diversi esuberi. Maurizio Sarri ha parlato di circa sei cessioni che potrebbero formalizzarsi già a partire dalle prossime ore. L’indiziato numero uno a lasciare il club bianconero sarebbe Daniele Rugani: sulle tracce del centrale classe 1994 ci sono Roma e Monaco. A centrocampo potrebbe dire addio anche Blaise Matuidi, che sarebbe pronto per una nuova avventura dopo quella al PSG e alla Juventus. Il guerriero francese potrebbe seguire Ivan Perisic al Bayern Monaco, alla ricerca di un giocatore dalle sue caratteristiche. In attacco, invece, c’è Paulo Dybala che non ha entusiasmato più di tanto il neo-tecnico bianconero. Se il PSG dovesse vendere Neymar (possibile ritorno a Barcellona per il brasiliano), l’argentino potrebbe essere la soluzione di Leonardo per l’attacco dei parigini.

Per tutte le notizie di mercato CLICCA QUI!

Juventus, Paratici sulle cessioni

Fabio Paratici è tornato a parlare direttamente di Villar Perosa della situazione mercato: “Non ci sono esuberi. C’è una lista della UEFA che ci consente di iscrivere solo un numero determinato di calciatori. Quest’anno dovranno uscirne sei, ma due sono infortunati e non saranno inseriti, ovvero Perin e Pjaca. Il mister ha descritto benissimo la situazione. Al momento però non ci sono giocatori più vicini alla cessione di altri, abbiamo un parco calciatori di alto livello. Siamo tra i migliori al mondo e i giocatori vanno rispettati per quello che hanno fatto per noi. Non c’è allarmismo”. La Juventus vuole regalare a Maurizio Sarri una rosa di primo livello: tra acquisti e cessioni i bianconeri sono pronti ad un’altra stagione da protagonisti. Con un occhio di riguardo ovviamente alla Champions League.

S.I.