Home Mercato Juventus Calciomercato Juventus, si complica un rinnovo: futuro incerto

Calciomercato Juventus, si complica un rinnovo: futuro incerto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:48
CONDIVIDI

Il rinnovo Ronaldo sembrava essere quasi scontato nelle scorse settimane, ma è chiaro che nelle ultime ore qualcosa potrebbe essere cambiata

Rinnovo Ronaldo
Cristiano Ronaldo e Paulo Dybala (Getty Images)

Cinque reti in campionato ed una in Champions League, il cammino di Cristiano Ronaldo in questo avvio di stagione non è certamente esaltante ma quasi sempre, quando il numero 7 va in gol, risulta decisivo. Per tale ragione la dirigenza potrebbe pensare ad un rinnovo per il campione portoghese, nonostante i 35 anni da compiere il prossimo febbraio. L’attuale contratto ha una scadenza fissata al 30 giugno del 2022, ma la società potrebbe pensare di proporgli un prolungamento per allontanare il pericolo di qualche ricca proposta da campionati come quello cinese o americano, o ancora dalle numerosissime pretendenti europee. Se però, nelle scorse settimane, la strada per il rinnovo sembrava in discesa, adesso qualche cosa potrebbe essersi complicata col rischio di compromettere le trattative per un nuovo contratto in bianconero di CR7.

LEGGI ANCHE —> Juventus, scoppia il caso Ronaldo: Sarri lo boccia e CR7 s’infuria

Rinnovo Ronaldo, è rottura con Sarri?

Il punto di svolta potrebbe essere il 55′ di Juventus-Milan, quando Maurizio Sarri ha deciso di sostituire Cristiano Ronaldo con Paulo Dybala. La reazione dell’ex Real Madrid è stata piuttosto scomposta, segno evidente che il cambio non è stato gradito. Nel fuoriclasse portoghese è nato così uno stato di malessere che rischia di complicare i suoi rapporti con Sarri, e dunque con la Juventus.

Per tutte le news di mercato CLICCA QUI!

Per tale ragione i lavori per il suo rinnovo sembrerebbero quantomeno rallentati, complicati da una cattiva digestione che attende di essere guarita. L’attaccante juventino è chiamato, nei prossimi giorni, ad una risposta in merito alla sua reazione. Al tempo stesso Sarri è chiamato a decidere cosa fare del futuro del trentaquattrenne. Contro il Milan è arrivata una pesante bocciatura, il rapporto è compromesso per sempre?

M.D.A