Home Mercato Calciomercato Milan, addio a parametro zero: c’è la Fiorentina

Calciomercato Milan, addio a parametro zero: c’è la Fiorentina

CONDIVIDI

Tra cessioni ed acquisti, il Milan cercherà di non ripetere gli errori del passato. La situazione di Jack Bonaventura è ingarbugliata: possibile addio a parametro zero

Bonaventura Milan
Bonaventura (Getty Images)

Dopo più di un anno lontano dai campi di gioco, Giacomo Bonaventura, per tutti “Jack”, è tornato a far esplodere di gioire i tifosi del Milan con la sua rete contro il Napoli. In questa prima parte di stagione ha collezionato 232 minuti venendo impiegato, a poco a poco, da Stefano Pioli per fargli ritrovare una condizione ottimale. Il suo obiettivo è quello di tornare ad essere protagonista in ogni posizione del centrocampo e dell’attacco vista la sua duttilità in base alle caratteristiche. Ma c’è monitorare la sua situazione contrattuale con un possibile addio anche a parametro zero.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Milan, Romagnoli via: una sola condizione per l’addio

Calciomercato Milan, c’è la Fiorentina

Bonaventura Milan
Bonaventura (Getty Images)

Il suo contratto è in scadenza nel giugno 2020 e sulle sue tracce sarebbe già piombate diversi club italiani. A giugno potrebbe arrivare anche la sua decisione di non rinnovare il suo legame con i rossoneri e, come svelato dall’edizione odierna de “La Nazione, ci sarebbe un forte interessamento della Fiorentina con il patron Commisso sempre più convinto di portarlo in viola. Nelle prossime settimane arriverà a Milanello il noto agente del giocatore, Mino Raiola, che proverà anche a trattare un prolungamento contrattuale.

LEGGI ANCHE >>> Milan, UFFICIALE: infortunio Duarte, lungo stop

Calciomercato Milan, l’obiettivo di Bonaventura

Bonaventura Milan
Bonaventura (Getty Images)

In vista del prossimo futuro, “Jack”, che finalmente è tornato anche in gol, ha svelato anche di pensare ad una possibile convocazione di Euro2020: “​Al contratto in scadenza ci pensa il mio procuratore Mino Raiola. Per l’Europeo parlerà il campo e dovrò cercare di farmi prendere in considerazione dal ct Mancini”. Il classe 1987 vuole recuperare, in fretta e in furia, il tempo perso finora. Ci riuscirà? Staremo a vedere.

 

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE >>>

Roma, l’importanza di Pellegrini: uomo assist da record

Calciomercato Milan, non solo Ibrahimovic: sogno parigino