Calciomercato Milan, Arnault ridisegna i rossoneri: colpo top in panchina

Elliott potrebbe decidere nelle prossime settimane di vendere il Milan: Bernard Arnault, proprietario del gruppo del lusso LVMH, vuole i rossoneri

Milan Arnault
Arnault (Getty Images)

Un 2019 agghiacciante quello del Milan che con Giampaolo prima e Pioli poi sta deludendo le aspettative di inizio stagione. La goccia che ha fatto traboccare il vaso, correndo ai ripari con il primo colpo del calciomercato di gennaio chiamato Zlatan Ibrahimovic, è stato il fragoroso 5-0 incassato dall’Atalanta nell’ultimo turno di Serie A. Un momento delicato che potrebbe coincidere con il cambio di proprietà, l’ennesimo dopo l’addio di Berlusconi, nei prossimi mesi. Elliott è pronto a salutare il Milan: alla finestra resta Bernard Arnault.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, ecco il vice Ibrahimovic: arriva dalla Serie A

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, Piatek e l’addio: pretendente dalla Spagna

Calciomercato Milan, addio Elliott: Arnault vuole il top in panchina

Milan Arnault
Bernard Arnault (Getty Images)

Nato il 5 marzo del 1949, Bernard Arnault è un imprenditore di successo e capo del gruppo del lusso LVMH. Un patrimonio stimato intorno ai 94 miliardi di euro la voglia matta, ventilata negli ultimi mesi, di confermarsi protagonista prelevando il Milan. Arnault ha scovato nel club rossonero un potenziale rilancio, con un ritorno economico e di immagine assolutamente complicato da ricercare in altri club. In tal senso, l’approdo del ricco imprenditore a capo tra gli altri del marchio Louis Vuitton, apparirebbe come una manna dal cielo in casa Milan dopo mesi di grande sofferenza ed incomprensione gestionale con il gruppo di Elliott.

Per tutte le ultime notizie sul mercato del Milan CLICCA QUI!

Arnault avrebbe quindi tutta l’intenzione di rilanciare in maniera repentina la corsa al vertice del Milan, rivoluzionando l’assetto tecnico, dall’allenatore alla squadra. Un mercato futuro che, se il cambio di proprietà dovesse concretizzarsi nella prima parte del 2020, potrebbe ribaltare gli scenari del ‘Diavolo’ anche per quanto riguarda gli obiettivi da perseguire in entrata. In particolar modo in panchina, il sogno resta sempre quello legato a Mauricio Pochettino. Il tecnico ex Tottenham rappresenterebbe il profilo ideale per rilanciare le ambizioni rossonere anche in ambito internazionale. Il colpo Ibrahimovic può apparire come un dolce e nostalgico palliativo per il prossimo anno e mezzo: quello dello svedese, potrebbe però essere solo l’inizio di una rivoluzione nel pensiero societario rossonero.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, colpo dal Manchester City | Arriva a zero

Milan, Arnault ed il cambio di filosofia: offerta monstre

Milan Arnault
Bernard Arnault (Getty Images)

Un’offerta montre di 975 milioni recapitata negli scorsi giorni agli uomini di Elliott per un passaggio di proprietà che pare sempre più probabile con il passare delle ore. Arnault vuole a tutti i costi il Milan e secondo l’indiscrezione di ‘Repubblica’, avrebbe stanziato poco meno di 1 miliardo di euro per ottenere la proprietà rossonera. Un rilancio che avverrebbe ufficialmente solo a partire dalla prossima estate, con la campagna acquisti 2020/21 che rappresenterebbe il trampolino di lancio verso il ritorno del Milan tra i top club italiani ed europei. La manita incassata dall’Atalanta allo scadere di questo amaro 2019 sembra aver smosso qualcosa nell’ambiente rossonero: Elliott è pronto a cedere il passo, Arnault può diventare la nuova guida del Milan del futuro.

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, addio a centrocampo: fissato il prezzo

LEGGI ANCHE >>>Calciomercato Milan, tre big sull’obiettivo rossonero: affare in bilico

S.C