Calciomercato Milan, Champions in bilico | Riscatto in dubbio per Tomori!

Fikayo Tomori, difensore centrale di proprietà del Chelsea in prestito al Milan di Stefano Pioli, è stato confermato da Paolo Maldini che vorrebbe trattenerlo in maglia rossonera anche per la prossima stagione, ma attenzione: in caso di mancata entrata in Champions League, la permanenza del difensore dei Blues potrebbe essere seriamente in bilico

Il Milan di Stefano Pioli dopo un girone d’andata da urlo sta soffrendo in questo rush finale del campionato italiano di Serie A. I rossoneri infatti, dopo la sconfitta interna contro il Sassuolo di Roberto De Zerbi, hanno perso anche nel match di ieri sera contro la Lazio di Simone Inzaghi, diretta concorrente del club meneghino nella corsa alla qualificazione in Champions League.

Una mancata entrata nella fase a gironi della massima competizione europea potrebbe costare davvero caro al Milan che, in vista della prossima finestra estiva di calciomercato, è già a caccia di rinforzi per creare una rosa all’altezza per disputare tre tornei al massimo delle possibilità. Una delle priorità è senza dubbio il riscatto di Fikayo Tomori, come indicato anche da Paolo Maldini, ma, senza Champions, le cose potrebbero radicalmente cambiare.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus, ore decisive per Pirlo | Nuovo allenatore dalla Serie A

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Juventus e Inter, Zidane pesca in Serie A | Che beffa

Calciomercato Milan, il punto su Tomori | Le ultime sui rossoneri

Fikayo Tomori ha una clausola di riscatto di poco meno di 30 milioni di euro. Una cifra decisamente alta che il Milan avrebbe comunque provato a smussare con il Chelsea, ma, una mancata entrata in Champions League, potrebbe togliere potenza di fuoco dal punto di vista economico al Diavolo che deve già far fronte alle spinose situazioni legate ai rinnovi contrattuali di alcuni big, da Donnarumma ad Hakan Calhanoglu.

Romagnoli Umtiti
Alessio Romagnoli in azione con la maglia del Milan ©Getty Images

In questo campionato italiano di Serie A, da gennaio, Tomori ha collezionato già 12 presenze delle quali ben il 73% da titolare dopo aver spodestato Alessio Romagnoli, capitano della squadra rossonera classe 1995.