Juventus, Allegri divide la tifoseria | “Decisione incomprensibile!”

Discussione aperta sulle parole di Allegri alla vigilia di Juventus-Milan: tifosi divisi sul caso de Ligt, per alcuni la decisione è incomprensibile 

Juventus Chelsea tentazione De Ligt
Matthjis de Ligt © Getty Images

La Juventus è chiamata a dare la prima scossa in campionato. Dopo tre partite, i bianconeri sono ancora a secco di vittorie e nella quarta giornata ospitano un lanciatissimo Milan, squadra a punteggio pieno. La gara rappresenta un primo spartiacque importante della stagione. Lo sa bene Massimiliano Allegri, che nella conferenza stampa di vigilia tiene alta la concentrazione, ma riporta alla ribalta la situazione legata a de Ligt.

LEGGI ANCHE >>> Juventus, un difensore italiano per sostituire de Ligt | Ipotesi scambio

Il difensore olandese, pagato ben 75 milioni di euro dalla Juventus, si ritrova a fare panchina. Nel club, ma anche in Nazionale. Mister Allegri lo ha usato con il contagocce e anche contro i rossoneri sembra intenzionato a dare fiducia a Bonucci e Chiellini. Ha 22 anni, tutto il tempo per avere le sue chance in bianconero, ma tra i tifosi c’è chi vorrebbe vederlo in campo più spesso. Il caso divide letteralmente l’ambiente sui social.

Diversi prendono le parti del difensore: “Il problema non è un ballottaggio con due gran difensori, perché a fine stagione sarà quello con più presenze, per motivi biologici: la distonia (tutta italiana) è considerare giovane uno di 22 anni, con alle spalle già 4 stagioni ad alto livello“. O ancora: “Deve giocare, sempre!“. Alcuni tifosi valutano di difficile comprensione la scelta di tenerlo in panchina: “Dominava in Champions a 18 anni, da capitano, la sua esclusione è semplicemente incomprensibile“.

Caso de Ligt: i tifosi della Juventus si schierano

Una lunga fila di Tweet a cui fanno seguito altrettanti che invece condividono la stessa linea di pensiero di Allegri: “Difficile dare torto ad Allegri sul tema, la Juventus però l’ha pagato per essere l’eccezione e non la regola“. O ancora: “È un campione senza se e senza ma, basta polemiche. Avrà il suo spazio“. Tra le due ‘fazioni’ c’è poi sempre il calciomercato: ha un contratto sino al 2024 e va tutelato. “La questione è semplice, – scrive un tifoso – se c’è un progetto realmente ambizioso, a fine anno ti vedi con Raiola e rinnovi, se tiri a campare, vendi anche lui e riparti con Bonucci e Chiellini. Da ciò che accadrà con l’olandese, capiremo molte cose“.